26 marzo 2012

Canneloni di crepes .... ovvero crespelle ripiene di carne, provola e ricotta di pecora

Le crepes, uno dei piatti principi della grande cucina francese, hanno avuto il loro massimo successo alla metà del secolo scorso, quando diventò una moda mangiare la crepe più famosa, la suzette , nelle merende del pomeriggio o alla colazione del mattino. Era il tempo dei grandi ristoranti, dei maggiordomi in livrea, dei flambè davanti agli occhi che facevano applaudire i commensali. La fama di questo piatto crebbe, e valicò i confini francesi, arricchendosi via via di nuovi ingredienti e  della fantasia di chi le preparava.Furono però tre gentiluomini  a segnare la svolta,  preparando le prime crepes salate. Tre signori amanti della buona cucina e soprattutto delle crepes. Il barone de Amery, il visconte De La Garse e il nobiluomo inglese Joseph Dely si riunirono a Parigi, sul finire del IXX secolo e crearono, per il loro piacere personale, un ristorante a base esclusiva di crepes. Grandi viaggiatori, amanti delle tavole di tutto il mondo, i tre amici compresero che  eliminando lo zucchero dalla pastella, essa poteva acompagnarsi gradevolmente ai formaggi, ai salumi e alle verdure in genere. Fu un successo senza precedenti. era il periodo della Belle Epoque, le prime automobili , le signore con il parasole e le gonne lunghe, tutti impazzivano per le crepes, cucinate sul momento e accompagnate da bicchieri di cidro. Le cene fastose che i tre nobili organizzavano erano sempre gremite e il ristorante  “Chez les amis “ conobbe un momento di grande popolarità.  


“ Per fare una crepes ci voglioso solo uova, burro e farina  ... 
Per farla buona bisogna solo imparare a farla bene …”

J. Dely 1897   



   Ingredienti  
per 12 creps
4 uova
100gr di farina
1 tazzina di latte
1 cucchiaio di burro fuso
sale q.b.

per il ripieno
400gr di macinato di maiale
150gr di provola
150gr di ricotta di pecora
passata di pomodoro
basilico

Procedimento
Iniziate con la preparazione delle crêpes. Inserite tutti gli ingredienti nel robot da cucina e mescolate per 4 minuti. Versate il composto così ottenuto, poco alla volta, in un padellino per crêpes rovente ed unto con un filo di olio, cercate di farle il più sottili possibile fino ad esaurimento del composto. (Un consiglio per non farle attaccare mentre le fate, tra l'una e l'altra mettete un pezzetto di carta forno). Ora procedete con la preparazione del ripieno. Mentre in un pentolino fate cuocere un veloce sugo al basilico, in una pentola di acciaio bassa e larga fate soffriggere il macinato sbriciolandolo molto bene con una spatola di legno, quando sarà ben colorito aggiungete 6 cucchiai di sugo al basilico tenete sul fuoco  ancora un paio di minuti, poi spegnete e lasciate raffreddare. Intanto in una ciotola mescolate la besciamella, che potete preparare con questa ricetta,  insieme al sugo fino ad ottenere un bel rosa carico e versatene un poco sul fondo di una pirofila da forno. Fate la provola a pezzettini piccoli e unitela al macinato, aggiungete la ricotta e mescolate bene. Prendete le crepes  e cominciate a riempirle posizionando un pò di riempieno al centro come nella foto



poi arrotolatele e mettete nella pirofila da forno. Copritele con altro sugo e besciamella e infornate, a forno areato a 180° per 30 minuti circa.
Buon appetito!





38 commenti:

  1. Grazie della storia e cara...CHE BUONE!!!!!!!!!!! Un ripieno davvero super gustoso
    Buon Lunedì!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Alice, anche io ho, finalmente, imparato a fare le crepes!

    Anche in questo modo sono da piatto della domenica!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  3. E tu hai imparato proprio a farle bene le crepes ^_^ Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  4. Che bontà di prima mattina!!!!

    RispondiElimina
  5. Sono buoni fatti di crepes.

    RispondiElimina
  6. hai ragione sul farkle salate, le pensiamo sempre dolci ma perchè no???

    RispondiElimina
  7. invitantissime questi canelloni, un ripieno golosissimo, buona settimana

    RispondiElimina
  8. Deliziose e gustosissime queste crepes!! Difficilmente le ho mangiate farcite di carne ma questo ripieno così ricco lo trovo davvero sfizioso...per non parlare poi di quel sughetto delizioso! Grazie per averci raccontato la storia della nascita delle crepes salate, che non conoscevo proprio!! Un bacione cara e buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  9. Io le adoro in particolar modo!!!! Le facevo già in versione cannelloni 15 anni fa!!! Il tuo ripieno mi attira un sacco!!!! baci e buon inizio settimana .-)

    RispondiElimina
  10. dei magnifici cannelloni molto interessante il ripieno complimenti :-)

    RispondiElimina
  11. Anche la mia mamma li faceva così!! Sono oltre che belli anche buonissimi!

    RispondiElimina
  12. ei ma quì viene da svenire complimenti un piatto raffinato

    RispondiElimina
  13. Ciao Alice, mamma mia cosa mi fai vedere a quest'ora...ho l'acquolina. Grazie per aver partecipato al nostro contest, ricordati solo di aggiungere anche il link al blog di Assunta (http://lacuocadentro.blogspot.it/2012/03/trasformiamo-la-ricotta.html) e inviare anche a lei la ricetta. Bacioni cara

    RispondiElimina
  14. Oddio, che goduria!!! Un'ottima idea per il pranzo della domenica...o anche del lunedì, del martedì, del mercoledì... :-D
    Un bacione e buona settimana, GG

    RispondiElimina
  15. Le crepes in questi giorni la fanno da padrone nei vari blog e sembrano tutte deliziose, devo provare anche io, in versione dolce e salata... per non farmi mancare niente!!!

    RispondiElimina
  16. Che bella storia....io adoro abbinare la storia di un piatto ad un'esuzione....mi sembra che abbia piu' gusto...e' importante sapere le origini.....Brava!!!!!E complimenti per il piatto ovviamente....buona vita e buona cucina

    RispondiElimina
  17. non conoscevo la storia delle crepes, ripieno favoloso, a presto

    RispondiElimina
  18. buonissime!!! fatte cosi le adoro!

    RispondiElimina
  19. Che bella idea!!!!! Quasi quasi te li rubo per Pasqua! Baciii

    RispondiElimina
  20. i miei cannelloni sono cosi ...nonna li faceva di crepes ^.^ e che buoni infatti dovevo postare la ricetta per il contest delle crepes!!!!troppo buone bravissima !!!

    RispondiElimina
  21. ecco ,le crepes fatte a cannelloni non le preparo mai. Mi hai dato un'ottima idea!

    RispondiElimina
  22. Brava Alice, e grazie per la storia, molto interessante!!

    P.S.: anche tua figlia fa i cosplay?
    chissà forse le nostre ragazze si conoscono...
    Baci Dana et Dana

    RispondiElimina
  23. finalmente una ricetta giusta e ottima per fare le crepes!!ho già preso nota ...voglio provare la tua ricetta per stupire i miei figli!!grazie ciaooo

    RispondiElimina
  24. una bontà unica questi cannelloni di crepes...e con quel ripieno poi...superinvitanti1

    RispondiElimina
  25. Che buon piatto, complimenti! A me piacciono moltissimo le crepe.

    RispondiElimina
  26. Davvero buonissima e ricco di gusto il ripieno e a dirla tutta io le preferisco salate :)

    buona giornata

    RispondiElimina
  27. mi hai fatto venire di nuovo fameeeeee

    RispondiElimina
  28. I absolutely LOVE your photographs in this post...what a beautiful recipe too

    RispondiElimina
  29. bello sapere l'origine di un piatto e naturalmente bello il piatto...ciao

    RispondiElimina
  30. Io le adoro, dolci o salate che siano! :-)
    Grazie per averle "donate" al nostro contest! :-)
    A presto!

    RispondiElimina
  31. Adoro questi piatti ricchi e golosi!
    Un bacione cara Alice!

    RispondiElimina
  32. le tue crèpes dicono "mangiami"!!!
    a presto...

    RispondiElimina
  33. le tue crèpes dicono "mangiami"!!!... a presto!!!...

    RispondiElimina
  34. Una portata "straordinaria" complime nti!
    Antonella.

    RispondiElimina
  35. gnammete, bbboni!!
    allora torno presto a vedere i tuoi biscotti con il muscovado!
    un bacione,e grazie di essere passata, mi hai aiutata a raggiungere le 40.000 visite!!

    RispondiElimina
  36. mai fatti di crepes!! ottima idea per la prossima domenica!

    RispondiElimina