29 luglio 2020

Brioche con gelato al cioccolato … senza gelatiera


Tutte le volte che ne prendo
sono templi, chiese, obelischi, rupi
è come una pittoresca geografia 
che prima ammiro
per poi convertire quei monumenti 
di lampone e vaniglia 
nella mia gola.

(M.Proust)


Estate uguale gelato. Seduti al tavolino del bar in compagnia dei propri amici, durante una passeggiata in centro, nel fresco del vostro terrazzo, oppure in spiaggia come pausa golosa e rinfrescante sotto l’ombrellone. Artigianale o confezionato il gelato è il cibo dell’estate che prediligo. Ma lo avete mai provato home-made? Non ho la gelatiera, odio pastorizzare le uova, quindi questa ricetta furbissima, veloce e stragolosa mi ha totalmente rapito. Basta una ciotola ed una frusta elettrica per montare la panna e dieci minuti del vostro tempo. Ottimo e goloso semplicemente gustato in una coppetta, diventa delizia allo stato puro se utilizzato per farcire una sofficissima brioche. Io in questa calda e anomala estate vivrei di brioche con il gelato … colazione, pranzo, merenda, dopocena … una vera droga golosa! Prima di passare alla ricetta, un paio di info. Le brioche vi consiglio di congelarle, in estate il caldo umido non vi consente un’ottima conservazione, rischierebbero di indurirsi. Quindi una volta sfornate, lasciatele raffreddare su una gratella, poi mettetele sul piano del congelatore tutte stese e coperte con un foglio di carta forno per 15 minuti, dopodiché insacchettatele nelle buste per alimenti, quando le vorrete utilizzare potrete o passare qualche minuto in forno o lasciarle rinvenire a temperatura ambiente, in questo modo le gusterete sempre come appena sfornate. Per quanto riguarda il gelato, invece, questo tipo non ghiaccia, rimane sempre perfettamente cremoso, quindi non dovrete tirarlo fuori dal freezer prima di utilizzarlo per riempire le vostre brioche. 



Ingredienti

Per il gelato
una lattina di latte condensato da 397 gr
500 ml di panna fresca da montare
4 cucchiai di cacao amaro in polvere
1 cucchiaio di rum

Per le brioche
250 g di latte
500 g di farina manitoba
2 cucchiai di miele di acacia
30 g zucchero semolato
3,5 di lievito di birra disidratato
1 uovo bio a temperatura ambiente
150 g di burro a temperatura ambiente
sale q.b.


Procedimento 

Per il gelato - Prima di tutto ricordatevi che tutti gli attrezzi che userete, ciotola e frusta, e la panna devono essere ben freddi. Iniziamo col montare la panna, potrete usare le fruste elettriche o la planetaria, io uso quest’ultima. Versate la panna fresca nella ciotola della planetaria e utilizzando la frusta montate la panna ben ferma prima. Nel frattempo in un’altra ciotola versate il latte condensato a cui aggiungerete il Rum e il cacao ben setacciato. Mescolate bene con un cucchiaio fino ad ottenere una crema omogenea. Quando la panna sarà montata, incorporatela poco per volta al composto al cacao, mescolando delicatamente con movimenti ampi dal basso verso l’alto. Quanto tutta la panna sarà ben incorporata, versate il composto dentro un contenitore - non in vetro - e mettete a riposare nel reparto del ghiaccio per almeno 12 ore. 

Per le brioche - Iniziate facendo intiepidire leggermente il latte e poi scioglieteci lo zucchero. In una ciotola mettete il latte tiepido zuccherato, il lievito e 50 g di farina date una mescolata semplicemente con una forchetta, coprite con pellicola trasparente e lasciate lievitare per 40 minuti circa. (dipende dalla temperatura in casa, comunque il lievitino sarà pronto quando vedrete la superficie tutta piena di bollicine). Trascorso questo tempo, mettete nella ciotola dell’impastatrice il resto della farina, il lievitino, il miele e l'uovo leggermente battuto con un pizzico di sale. Accendete la planetaria con il gancio ad uncino a velocità 1, quando l’impasto si sarà formato aggiungete il burro morbidissimo poco per volta.  Appena tutto il burro sarà ben assorbito passate a velocità sostenuta e portate l'impasto ad incordatura. A questo punto spegnete la macchina, togliete il gancio e lasciate l'impasto nella ciotola dell’impastatrice coperto con la pellicola e mettete a raddoppiare per circa 2 ore. Trascorso questo tempo, girate l'impasto sulla tavola e con l'aiuto di un tarocco preparate le pezzature da circa 40 gr l’uno. Una volta che le pezzature sono pronte, prendetene una per volta e formate il  panino nel seguente modo: prendete il pezzo di impasto appena porzionato e schiacciatelo leggermente cercando di fargli assumere una forma rettangolare, quindi arrotolate formando un cilindretto, poi girate di 90° il pezzo, con la giuntura verso l'alto ed eseguite di nuovo la stessa operazione di appiattimento leggero e poi  arrotolamento. Questo serve a conferire maggior forza all'impasto. Infine chiudete il cilindro andando ad unire le due estremità, dando una forma sferica e serrando pian piano la pallina da sotto. In ultimo dovrete arrotondare il panino usando l'interno del palmo messo a conchetta e roteandolo sul piano di lavoro. Quando tutti i panini sono formati, metteteli a lievitare su delle teglie rivestite di carta forno coperti con un telo da cucina, per circa un paio di ore, dipende sempre dalla temperatura che avete in casa.  Una volta completata anche la seconda lievitazione, spennelate i panini con del latte ed infornate in modalità statico a 180°  per 20 min. Estraeteli dal forno, spennelateli subito con altro latte e lasciateli 5 minuti nella teglia, poi passateli su una gratella per dolci. 

Non appena le brioche si saranno raffreddate, tagliatele delicatamente a metà senza aprirle completamente, farcitele con il gelato e gustate.
Buon appetito!




Buona vita
e alla prossima ricetta!






18 commenti:

  1. Cara Alice, un panino con il gelato!!! Questo si! Che è il massimo!!!
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. maravilloso e delizioso Alice, un abbraccio

    RispondiElimina
  3. So bene la sensazione che si prova d'estate di fronte ad un gelato, a quello artigianale poi non si resiste! Io qualche anno fa ho anche comprato la gelatiera, una modesta gelatiera ma non la uso mai. Insomma non mangio tanto gelato quanto vorrei, anzi uno a settimana.. pochino no? Comunque la tua brioche è veramente golosa e ottimi i consigli per conservarle!! Il gelato poi... slurp! un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Il gelato con il latte condensato effettivamente è un'idea furba. Io invece vado sempre di gelatiera. Perfetto l'accompagnamento con la brioche

    RispondiElimina
  5. Dovrò provarlo anch'io, prima o poi questo gelato furbissimo.
    Deliziose anche le brioches. Chissà che accoppiata, insieme.
    A presto.

    RispondiElimina
  6. Wowww ecco qui la ricetta di questa meraviglia! Ahimè.. vedo tantissimi di questi gelati favolosi fatti senza gelatiera.. ma ahimè.. con l'intolleranza al lattosio per noi niente latte condensato.. la panna esiste vegetale.. ma latte condensato no.. Ammiro le vostre preparazioni.! baciotti

    RispondiElimina
  7. Subito mi vengono in mente le mie vacanze in Sicilia dove il gelato con la brioche è d'obbligo!!!!
    Deliziosa la tua brioche con questo fantastico gelato "furbo" :-P

    RispondiElimina
  8. Me resulto bien curioso tu helado :-)))

    RispondiElimina
  9. Buonoooo ma io ai dolci passo. Un caro saluto e buona serata.

    RispondiElimina
  10. che gola quella brioche così bella imbottita :) ma non disdegno neanche il gelato da solo. adesso sarebbe una coccola dopo-cena perfetta. un bacione tesoro, buona serata

    RispondiElimina
  11. Proprio oggi, al supermercato, ho visto le briosche da riempire con il gelato ;)
    Il gelato furbo è proprio ora di provarlo, anche perchè queste briosche esigono l'assaggio ^_^
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  12. Anche io il gelato lo faccio così e devo dire che viene veramente buono e sulle brioche... che favola che sono! la foto si divora con gli occhi! Un bacio

    RispondiElimina
  13. Questo si che è un vero panino con gelato! Non quelli venduti nelle gelaterie! Bravissima

    RispondiElimina
  14. Che meraviglia questa ricetta Alice, con questo caldo un panino così è davvero invitante. Io non ho la gelatiera e quindi questa ricetta è tutta da provare. Grazie e buon fine settimana!!!

    RispondiElimina
  15. wow che buona e fresca!! davvero invitante!

    RispondiElimina
  16. Ne ho mangiato uno in Sicilia che ancora me lo ricordo! Poi non ho più replicato ma mi stai seriamente tentando..

    RispondiElimina