1 ottobre 2012

Coffee cake e ... benvenuto ottobre!

Avete mai sentito l'espressione ottobrata romana? Da noi si usa quando si parla di una bella giornata di sole caldo ad ottobre. Vi capita di usare un modo di dire ma di non sapere da dove nasce? A me si , come in questo caso, e così mi sono documentata ed ho scoperto che  le ottobrate romane erano le feste che chiudevano la vendemmia nella Roma pontificia, la scampagnata “fori porta”, ovvero la gita tra le vigne e le osterie, andò consolidandosi come forma di svago ed  evasione per nobili e popolo, ufficialmente divisi, ma spesso mescolati nella più sfrenata allegria, alimentata dalla voglia di vivere e dal buon vino. Giggi Zanazzo, studioso di tradizioni popolari romane le descrive così  nel suo saggio “Tradizioni popolari romane. Usi, costumi e pregiudizi del popolo di Roma” del 1907:

"Siccome Testaccio stà vvicino a Roma
l'ottobbere ce s'annava volontieri, in carozza e a piedi.
Arivati llà sse magnava,
se bbeveva quer vino che usciva da le grotte che zampillava,
poi s'annava a bballà er sartarello o ssur prato,
oppuramente su lo stazzo dell'osteria der Capannone
o sse cantava da povèti, o sse se giôcava a mora".


La presenza di orti e vigne intorno alle porte della città favorì la diffusione delle Ottobrate, oltre che nella zona di Testaccio, ricordata da Zanazzo, anche altre zone fuori porta, in particolare a Ponte Milvio, San Giovanni, Porta Pia, San Paolo, Monteverde e Monte Mario, che nella prima metà dell’Ottocento erano ancora coltivati a orti e vigne, mentre ora sono quartieri centrali della Roma moderna. Per partecipare alla festa l' usanza era di vestirsi in modo ricercato: le donne si ornavano di fiori e piume e gli uomini usavano vestiti particolarmente sfarzosi. Giocavano a bocce o all' albero della cuccagna, poi c’erano canti, balli, stornelli, vino a fiumi e grandi mangiate: durante le "scampagnate" non mancavano mai gnocchi, gallinacci, trippa e abbacchio! Mentre aspettiamo le famose ottobrate, ieri a Roma ci siamo subiti come ultimo giorno di settembre una domenica super piovosa per cui casalinga, per cui ... dolci! Già perchè io se non ho nulla da fare preparo dolci e così ho fatto questa torta, delle crostatine alla nutella per la colazione di mia figlia e dei biscotti da tenere nella scatola pronti all' occorenza, ovviamente posterò tutto. Per ora vi offro una fetta di questo dolce e vi auguro un buon inizio di settimana e un ottimo mese di ottobre!


  Ingredienti  
25 gr di cioccolato fondente
2 tazzine di caffè forte
125 gr di burro
3 uova
3 cucchiai di farina
100 gr di zucchero di canna
Sale

Per la copertura:
1 cucchiaio di zucchero a velo
150 gr di cioccolato fondente

Procedimento
Sciogliete il cioccolato a bagnomaria in un pentolino con il caffè e aggiungete il burro. Sgusciate le uova separando i tuorli dagli albumi. Sbattete i tuorli con lo zucchero di canna e montare gli albumi a neve con un pizzico di sale. Aggiungete il composto di cioccolato fuso ai tuorli, mescoalte e poi incorporate delicatamente gli albumi, con movimenti delicati dal basso verso l’alto, in ultimo aggiungete la farina. Versare l'impasto in una tortiera foderata di carta forno. Cuocete in forno caldo a modalità statica a 180° per 30 minuti circa, vale sempre la prova stecchino ovviamente. Quando sarà cotta estraete la torta dal forno e lasciatela raffreddare su una gratella per dolci.  Nel frattempo preparate la glassa al cioccolato: sul fuoco moderato fate sciogliere il cioccolato fondente in un pentolino posto a bagnomaria. Una volta  che il cioccolato sarà diventato fluido  aggiungete lo zucchero a velo, lavorando energicamente con una spatola.  Ricoprite  la torta con la glassa,  lasciate raffreddare almeno due ore prima di servire.
Buon appetito!





Buona settimana !


46 commenti:

  1. Ragazzi dopo i tristi biscotti secchi della mia colazione questa torta lascia secca me...veramente una goduria il cioccolato e il caffè poi si sa... Bacioni e buona settimana!

    RispondiElimina
  2. Non avevo mai sentito quest'espressione. Che bella la tradizione che c'è dietro. E sarebbe ancora più bello e goloso fare una scampagnata accompagnata da questa torta golosissima :D! Cioccolato e caffè insieme sono super. Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  3. ciao, conosco bene le ottobrate romane, ma non conoscevo l'origine, complimenti torta meravigliosa, un bacio a te e alla mia amata Roma

    RispondiElimina
  4. Non cè dolce piu buono che questa con cui coccolarsi.

    RispondiElimina
  5. Direi che il tuo benarrivato ad ottobre è davvero superlativo, questa torta è una favola!!!

    RispondiElimina
  6. Tesoroooo!!! Ma questa è telepatia pura!!! Anche io stamattina ho voluto dare il benvenuto a questo mese appena iniziato e tu sei stata così brava da darci certe spiegazioni che io che sono romana non conoscevo proprio!!! Anche io ieri l' ho passata con le mani in pasta e la torta che ci hai proposto è una vera tentazione golosa!! Aspetto le altre dolcezze che hai fatto...buona settimana cara! Un baciotto!

    RispondiElimina
  7. come dice anche la Fede prima di me, questo abbinamento è davvero perfetto...da provare assolutamente!
    Buon lunedì!

    RispondiElimina
  8. Ah però! Imparo una cosa nuova...non avevo sentito questo modo di dire ed è interessante leggere quello 'che ci sta dietro' :)

    Ad ogni modo...questa torta...devo commentarla???? parla da sola!!!!!!!
    Complimenti :)

    RispondiElimina
  9. Da metà settembre qui da noi, è estate, e anche oggi fa un caldo da morire. Ieri ho fatto tranquillamente il bagno a mare!!! Quindi penso che di ottobrate ne avremo sicuramente.
    Il tuo dolce è una bomba, una tavoletta di cioccolato al caffè. Ti faccio i miei complimenti perchè è veramente buona. Un abbraccio!!!!

    RispondiElimina
  10. ogni curiosità sull'Italia è sempre la benvenuta!!!
    e questa torta ha un'aspetto delizioso! davvero da rifare
    buona settimana anche a te!

    RispondiElimina
  11. Alì ti ringrazio per questa spiegazione!!! Io romana.. conosco le ottobrate romane.. ma le intendevo come giornate calde e di sole.. ed invece.. che bella tradizione!!! Mi sarebbe piaciuto vivere nel 1900!!!! Ieri non ha smnesso un attimo.. una giornata che più buia non si poteva!!!! A casa anxche io.. e ho sfornato docletti.. Ma questo tuo di oggi.. ammazza che goloso! baci e buon lunedì :-)

    RispondiElimina
  12. Ciao, non conoscevo le ottobrate romane.
    Splendido il tuo coffe cake!Ne prenderei volentieri un po'!!
    Buona settimana

    RispondiElimina
  13. Quasi mi vergogno.. sono di Roma e uso spesso le parole "ottobrata romana", senza conoscerne però l'origine :"> Grazie a te, ora capisco che cosa voglia dire veramente!! Comunque ieri il diluvio universale proprio non ci voleva!! Baci e complimenti per la torta, buonissima!

    RispondiElimina
  14. wow, ricettina davvero interessante!
    alla prossima e buon lunedi!

    RispondiElimina
  15. Vivendo a Roma non posso che apprezzare il tuo bel post, ma anche questo magnifico e goloso dolce! Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  16. supercioccolatosa!! ala faccia di diete e quant'altro! :P
    quanto mi mancano le ottobrate romane e le serate a San Lorenzo in giro per i pub!!!!

    RispondiElimina
  17. E si con la giornata piovosa che ci ha offerto ieri Roma, questo dolce ci stava proprio benissimo!!!!Una torta davvero buonissima!!Un bacione!!!

    RispondiElimina
  18. Non l'ho mai assaggiata ma mi incuriosisce molto. Brava, sembra davvero sofficie e golosa. Ciao a presto.

    RispondiElimina
  19. Grazie non conoscevo questa espressione e ho letto con piacere la spiegazione! Che cake meraviglioso, sembra che si possa sciogliere in bocca! Un bacione

    RispondiElimina
  20. E io me la prendo tutta la fetta di questo coffee cake, grazie!!!!
    che meraviglia e chissà che delizia! amo particolarmente il connubio caffè e cioccolato, ma oltre ai Pocket Coffee non sono mai andata! ;-)
    Neanche io avevo mai sentito questa espressione ma sono contenta di aver imparato anche oggi una cosa nuova!
    bacioni,
    Francy

    RispondiElimina
  21. bel post!è tutto questo che mi piace tantissimo del mondo dei blogger....ognuno di noi ha tanto da raccontare e da insegnare..a parte le ricette..fantastiche come questa torta che hai preparato...allora a tutti voi Romani auguro una buona ottobrata!

    RispondiElimina
  22. non lo sapevo e che delizia questa torta!scioglievole!

    RispondiElimina
  23. non lo sapevo! che delizia questa torta, scioglievole!

    RispondiElimina
  24. Ah che voglia di una fetta bella grande e golosa di questa torta meravigliosa! La consistenza sembra davvero umida e morbida. Complimenti!

    RispondiElimina
  25. e direi che pure oggi simo in pienissima ottobrata romana (fa un caldo che si "schiatta").
    Potrei consolarmi con una fetta della tua torta però! ;-)
    Un bacione

    RispondiElimina
  26. Appero' certo che ti dai da fare quando piove :D in un giorno hai fatto quello che io riesco a fare in un mese.
    Questa torta ha un aspetto deliziosamente cioccolatoso e non c'e' niente di meglio nelle giornate piovose.

    PS: grazie delle info sulle ottobrate romane. Mi piace scoprire le usanze del passato

    RispondiElimina
  27. Le mie 2 cose preferite!! Caffè e cioccolato!! ogni tanto mi puccio un quadratino di cioccolato super fondente nel caffè caldo!! La segno e la provo!

    RispondiElimina
  28. sarà che sono in una fase caffè ma mi ispira immensamente, da provare al più presto! ciao alice!

    RispondiElimina
  29. Una maniera molto golosa di cominciare Ottobre!!

    RispondiElimina
  30. Che torta deliziosa hai fatto!! Le torte al cioccolato sono le preferite di mio figlio, anzi le uniche che mangia. Baci

    RispondiElimina
  31. yummy...che bontà...tutta da provare! Ormai nel grigiore di Lux...tanto tanto baking!! Merci

    RispondiElimina
  32. maròòòòòòòòò è magnifica Aliceeee, che buona buona buona ^^ da provare :P

    RispondiElimina
  33. Che bontà! Stavo giusto cercando la ricetta di una bella tortona cioccolatosa con cui iniziare bene la giornata, e questa al caffè mi sembra perfetta!;)
    Mi unisco ai tuoi followers moolto volentieri! A presto!!
    Laura

    RispondiElimina
  34. molto bella questa torta ho una ricetta simile sul ricettario della lavazza e mi sono piu' volte ripromessa di preparala. complimenti!

    RispondiElimina
  35. Iniziare ottobre con questo dolce..non ha prezzo!!! Complimenti!!!!

    RispondiElimina
  36. mai sentita questa espressione!! Ma rende perfettamente l'idea :))
    Bellissima torta!!

    RispondiElimina
  37. sembra buonissima e vista così è anche esteticamente perfetta! purtroppo veder le torte a quest'ora non fa che peggiorare la situazione, mi è venuta voglia di una fetta :)

    RispondiElimina
  38. Buonooo!!! Lo vorrei per fare colazione!!!!

    RispondiElimina
  39. Ciao ALice, fantastica questa torta, io adoro il cioccolato e questa è subito da rifare! A presto.

    RispondiElimina
  40. oh si questo è il paradiso in questi giorni un po' cos' !!! meraviglia

    RispondiElimina
  41. Che meraviglia... non l'avevo ancora vista... mamma mia, mi sembra di sentirne pure il profumo!!! Complimenti :-)

    RispondiElimina
  42. wow :) che bontà questa torta, è moooolto invitante.. sembra quasi un brownies al caffè.. deve essere davvero ottima :) mi unisco ai tuoi seguaci :) baci baci

    RispondiElimina
  43. quel che mi ci vorrebbe ora, torta e ottobrata...di sole!!!

    RispondiElimina