27 novembre 2015

La mitica rosticceria siciliana ... i calzoncini palermitani al forno

Amo la Sicilia follemente, i suoi sapori,   i suoi colori, i suoi profumi ... e la sua cucina. La meta delle vacanze estive della mia adolescenza mi è rimasta nel cuore ed è ancora uno dei miei posti preferiti. Dei mille ricordi che mi affollano la mente, legati a quest’isola meravigliosa molti sono anche culinari, lì ho assaggiato per la prima volta  i fichi d’india, imparando prima a raccoglierli e poi a pulirli (secchioni interi!),  ho imparato che non c’è pesce più buono di quello, veramente appena pescato, e cucinato sulla barca dal pescatore,  ho imparato  ad amare  pane e panelle, i cazzilli, le arancine …  per non parlare della mia merenda preferita, un pezzo di rosticceria! Chi è stato almeno una volta in Sicilia, soprattutto a Palermo e dintorni,  ha  già capito di cosa parlo:  pizzette, calzoni,  ravazzate … l’impasto di base è sempre lo stesso. I “pezzi” di rosticceria riempiono i banchi dei bar e dei panifici,  stesso impasto versatilissimo con i ripieni più vari. Profumi e sapori irresistibili, oggi vi propongo i calzoncini palermitani  ricetta fedelmente copiata dal blog di  Ylenia siciliana DOC!




Ingredienti 
per 10 pezzi

250 gr di farina 00
250 gr di farina manitoba
50 gr di zucchero semolato
50 gr di strutto
15 gr di sale
7 gr di lievito di birra disidratato
250 ml di acqua

per il ripieno
200 gr di prosciutto cotto
1 fior di latte  

  per spennellare
1 tuorlo d'uovo
5 ml di latte
 semi sesamo






Procedimento
In una tazza sciogliete il lievito in 25 ml di acqua a temperatura ambiente e 1 cucchiaino di zucchero. Sulla tavola fate una fontana con le due farine e al centro versare il lievito ormai sciolto, lo strutto morbido, lo zucchero, l'acqua e alla fine il sale. Impastate per circa 15 minuti finchè  otterrete un composto sodo. Considerate che l'impasto sarà un pò duro da lavorare, ma è giusto così.  Mettetelo a lievitare per un'ora e mezzo in una ciotola, coperto da un canovaccio pulito, dentro il forno con la lucina accesa, o comunque al caldo  in un luogo privo di correnti d'aria, fino al raddoppio dell'impasto. Trascorso il tempo necessario alla lievitazione, dividete l'impasto ottenuto in 10 palline, poi prendetene una alla volta e stendetela con il mattarello formando un disco. A questo punto prendete una fettina di prosciutto, appoggiatevi sopra  un pochino di mozzarella tagliata a cubetti, arrotolate il prosciutto su se stesso e appoggiatelo sul disco di pasta steso. Chiudete il disco a metà, formando una specie di raviolone, tagliate i bordi con un taglia pasta e inumidite con un pò d'acqua per sigillarli bene, così da non far uscire il condimento durante la cottura. Seguitate in questo modo per formare anche gli altri calzoncini, poi adagiateli su una teglia rivestita da carta forno. Spennellateli con un mix di tuorlo e latte e spolverate la superficie con i semi di sesamo. Coprite la teglia e mettetela al caldo per la seconda lievitazione, circa un'ora.  Trascorso questo tempo, infornate a 200° per 20 minuti, mettendo prima per 15 minuti la teglia nella parte bassa del forno e poi  gli ultimi 5 minuti in alto. Sfornate e fate riposare i vostri pezzi di rosticceria per qualche minuto, appena si saranno leggermente raffreddati serviteli e gustateli magari con una buona birra o un bicchiere di buon rosso.
Buon appetitto!





Buona vita 
e alla prossima ricetta!






35 commenti:

  1. Con lo stesso impasto ci faccio,oltre alla rosticceria,anche le brioches con il tuppo.
    Sei stata bravissima,i miei complimenti.
    Grazie per le belle parole sulla mia Sicilia,un bacio!

    RispondiElimina
  2. Eccome se so di cosa parli, e li trovo splendid!! Brava Alice, i tuoi sono davvero bellissimi e ottimi!! Un bacione!!

    RispondiElimina
  3. Quanto amo la Sicilia! Una terra che non ho mai visto ma che ho vissuto attraverso i racconti di mio zio. Sogno di essere lì e di mangiare uno di questo calzoncino sicuramente divino!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. Woow me encanta que sabroso pan,abrazos

    RispondiElimina
  5. Che voglia i hai fatto venire, sono bellissimi!!!

    RispondiElimina
  6. nuuuuuuuuuuuuu ma sono fantastici!
    conosci bene la mia pigrizia per i lievitati..soprattutto salati..
    ma tu sei stata bravissima..chissà se mi invogli!
    ahahah
    buon fine settimana cara!

    RispondiElimina
  7. Che buoniiiiii... che ripieno gustoso! Io non li ho mai fatti.. e nemmeno mangiati.. Non son mai stata in Sicilia.. baci e buon fine settimana :-D

    RispondiElimina
  8. ne voglio uno... no due.... tre, insomma dai, uno tra l'altro e pure io in Sicilia non ci sono mai stata, per fortuna, sennò addio! Credo che solo mettere piede sul suo suolo comporterebbe almeno 5 kg in più viste le delizie che vedo sempre quando si parla di questa regione meravigliosa

    RispondiElimina
  9. E' l'orario giusto questo tesoro non posso trovarmi davanti a queste meraviglie e restarne indifferenti...mamma mia sono una favola!!!!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  10. Alice ho la mamma e uno zio siciliani e ci credi che io ancora non ho messo piede nella bellissima terra del sole? e quante cose che mi sono persa quindi...ma avrò tutto il tempo per andare a visitarla prima possibile! e il tuoi calzoni ripieni credimi mi fanno venire un appetito tremendo! complimenti davvero

    RispondiElimina
  11. Come te adoro la Sicilia e la sua cucina. Farei indigestioni di questi.

    RispondiElimina
  12. alice mandami l'indirizzo che arrivo...questi son pazzeschi e quanto alla sicilia sposo ogni parole, profumi, colori, sapori, bellissimi ricordi, baci!

    RispondiElimina
  13. alice mandami l'indirizzo che arrivo...questi son pazzeschi e quanto alla sicilia sposo ogni parole, profumi, colori, sapori, bellissimi ricordi, baci!

    RispondiElimina
  14. COME TI CAPISCO, IO HO SPOSATO UN PUGLIESE E DEVO SEMPRE STARE CON LE MANI IN PASTA PERCHE' LUI E' ABITUATO A MANGIARE PANZEROTTI, PIZZE, TORTE RIPIENE SALATE.....QUINDI LI ADORO!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  15. O_O mamma miaaaa che buoni!!!!!! baci

    RispondiElimina
  16. non sono mai stata in Sicilia ma questi calzoncini sembrano deliziosi, me ne ruberei uno dallo schermo volentieri!!

    RispondiElimina
  17. Hanno un aspetto così goloso Alice, vien voglia di addentarli, bravissima!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  18. Non ho mai avuto la fortuna di assaggiarli ma posso dirti che la tua versione mi ha fatto venire un'acquolina tremenda :-P Complimenti Alice e felice we <3

    RispondiElimina
  19. Che bontà! A quest'ora io preferisco il salato al dolce e questi rustici sarebbero la mia colazione ideale! Davvero belli, hanno un aspetto molto morbido. Segno.

    RispondiElimina
  20. Mi sono innamorata di Palermo e mi innamorerei sicuramente di questi calzoni. Tu crei magia ^_^

    RispondiElimina
  21. Purtroppo non ho mai visitato questa splendida isola nonostante mio marito sia per metà siciliano, ma conosco i calzoncini perché li prepara spesso e con ripieni diversi.
    I tuoi però sono decisamente più belli.
    Buon week end.
    Marina

    RispondiElimina
  22. I miei figli impazzirebbero per questi mini calzoni. complimenti, hanno un aspetto bellissimo e sicuramente buonissimo. Bacioni cara

    RispondiElimina
  23. Senti Alice...... e mandarmi un bel pacco pronto che l'unica cosa ancora da fare è mangiarli ....risatona, a parte la battuta favolosi preso nota e poi un pò io un pò figlia (faccio lavorare più a lei) cosi mangio anch'io senza faticare. Buona domenica.

    RispondiElimina
  24. come te adoro la Sicilia in toto, questi calzoncini però non li ho mai assaggiati, la prossima volta non me li farò sfuggire ! Buon we, un abbraccio

    RispondiElimina
  25. Sono spettacolari sei stata bravissima sono stupendi

    RispondiElimina
  26. Sono bellissimi sei stata bravissima complimenti ciao cara

    RispondiElimina
  27. Anche io adoro la Sicilia, Alice...infatti l'ho scelta dopo il terremoto, per fuggire un pò e ricominciare a dormire...mi ha fatto bene. Ho assaggiato tantissime cose buone e su questi calzoncini mi trovi perfettamente d'accordo, penso che li proverò tra pochi giorni con la tua ricetta! Scusa la latitanza...ma non ho tempo nemmeno per togliermi lo smalto ;)

    RispondiElimina
  28. Sai che condivido in pieno il tuo amore per la Sicilia, sono appena tornata e già mi manca Stupendi questi panini, conosco bene la Rosticceria siciliana e quanto è buona? Da paura!!

    RispondiElimina
  29. Sono fantastici!!! Perfetti! Un abbraccio e ti auguro una felice settimana!

    RispondiElimina
  30. Favolosi!!!!
    Questi li provo di sicuro, grazie!!!

    RispondiElimina
  31. Questo per me è stato l'anno della Sicilia, ho ancora in mente profumi e sapori respirati a Favignana e trovare questa ricetta mi ha fatto nascere un sorriso nostalgico e tenero, perchè alcune regioni è vero che entrano nel cuore... e attraverso la loro cucina è come abbracciarle...

    RispondiElimina
  32. La Sicilia isola meravigliosa con un patrimonio gastronomico immenso e questi ripieni ne fanno parte!Un impasto morbido grazie anche al toccò di sugna,lo rende davvero versatile...Alice e che te lo dico a fare,ci farei mille cose ed inizio dai tuoi ripieni.
    sempre bravissima,un bacione!

    RispondiElimina
  33. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  34. Uh che splendida visione. Sono solo le 7:43 e scommetto che se facessi un giretto nei bar troverei sicuramente qualcuno che addenta un calzone, qui la colazione salata va per la maggiore. Tu sei stata bravissima, come sempre e le foto sono splendide. Un abbraccio

    RispondiElimina