15 ottobre 2018

Panini super soffici senza lattosio ... e senza uova


Sono più miti le mattine
e più scure diventano le noci
e le bacche hanno un viso più rotondo.
La rosa non è più nella città.
L’acero indossa una sciarpa più gaia.
La campagna una gonna scarlatta,
Ed anch’io, per non essere antiquata,
mi metterò un gioiello.

(Emily Dickinson)


Il rosso dei tramonti, lo scricchiolio delle foglie sotto i piedi, il profumo delle castagne arrostite, il ritorno della mia amata zucca … tutto questo è l'autunno. Non è certo ancora tempo di maglioni, o di stringersi in un caldo cappotto, ancora non è il momento di cioccolata calda, ma le temperature sono diminuite e finalmente possiamo riaccendere il forno! Le lunghe preparazioni forzatamente abbandonate durante la bella stagione, possono finalmente ritornare a padroneggiare nelle nostre cucine. Per quanto mi riguarda, non appena la temperatura diminuisce, il mio primo desiderio è quello di rimettere le mani in pasta e ricominciare a sfornare i miei amati lievitati. L’impasto di questi panini è sofficissimo, inoltre è perfetto per gli intolleranti al lattosio, una pasta brioche dal sapore neutro che vi regalerà dei panini versatilissimi, ottimi sia farciti in versione dolce sia in versione  salata.




Ingredienti
per circa 40 panini piccoli

250 gr di farina manitoba
150 gr di farina di farro
100 gr di farina di Kamut
200 ml di latte di riso 
100 ml di olio evo leggero 
70 ml di acqua
15 gr di zucchero semolato
3,5 gr di lievito di birra disidratato
10 gr di sale fino 


Procedimento
Iniziate facendo intiepidire leggermente il latte e poi scioglieteci lo zucchero. In una ciotola mettete il latte tiepido zuccherato, il lievito, l'acqua a temperatura ambiente e 100 g di farina manitoba, date una mescolata con una forchetta, coprite con pellicola trasparente e lasciate lievitare per 40 minuti circa. (il lievitino sarà pronto quando vedrete la superficie tutta piena di bollicine, a secondo della temperatura della vostra casa potrebbe volerci anche un pochino di più). Trascorso questo tempo, mettete nella ciotola dell’impastatrice il resto delle farine setacciate, aggiungete il lievitino e iniziate ad impastare con il gancio ad uncino a velocità 1, quando l’impasto si sarà formato aggiungete piano a filo l'olio, sempre senza spegnere la macchina e alla fine con l'ultimo cucchiaio di olio unite anche il sale. Appena tutto l'olio sarà ben assorbito passate a velocità sostenuta e portate l'impasto ad incordatura. A questo punto spegnete la macchina, togliete il gancio e lasciate l'impasto nella ciotola dell’impastatrice,  coprite con della pellicola e mettete a raddoppiare al caldo per circa 2 ore. Trascorso questo tempo, girate l'impasto sulla tavola e con l'aiuto di un tarocco preparate le pezzature, circa 30/40 gr  l’uno, la grandezza dipende da quanto grandi volete i panini. Questi nelle foto sono di 40 gr. Potete realizzare panini ancora più piccoli, staccando pezzi di impasto da 30 gr. L'importante è che pesiate le vostre palline affinché risultino di uguale dimensione, non solo per una questione estetica, ma principalmente per una cottura uniforme. Formate i panini arrotolando su se stesso il pezzo di impasto, poi unitelo a formale una sfera, capovolgete la pallina in modo che la superficie risulti liscia e pirlate l’impasto sul tavolo (cioè roteate delicatamente sulla tavola con il palmo della mano portandolo verso di voi). Quando tutti i panini saranno formati, metteteli a lievitare su delle teglie rivestite di carta forno,  coprite con un telo da cucina e lasciateli al caldo per una o due ore, dipende sempre dalla temperatura che avete in casa.  Una volta completata anche la seconda lievitazione,  spennelate i panini con del latte di riso ed infornate in modalità statico a 180°  per 20 min. Estraeteli dal forno, lasciateli 5 minuti nella teglia, poi passateli su una gratella a raffreddare completamente.
Buon appetito!



Buona vita
e alla prossima ricetta!





27 commenti:

  1. Magnifici !!!
    li mangerei farciti con salumi !!!

    RispondiElimina
  2. Bellissimi. Ho giusto del latte di riso da consumare. Li proverò. Grazie.
    Buona domenica a te.

    RispondiElimina
  3. Una meraviglia, soffici soffici…...

    RispondiElimina
  4. Buonissimi, ti auguro una buona domenica

    RispondiElimina
  5. Delicate e deliziose oltre che leggere e sane.....sembrano delle nuvolette!
    Bravissima, io coi lievitati sono la negazione totale ahimè....

    RispondiElimina
  6. Ammetto di essere una di quelle pazze che accende il forno anche a ferragosto :-P ma con il calo delle temperature è sicuramente più piacere scaldare la casa con profumi buoni...e queste brioscine sono strepitose e a ridotto contenuto di sensi di colpa ^_* Bravissima Ali e felice domenica <3

    RispondiElimina
  7. Sembrano delle nuvole. Complimenti sono belli da vedere e un piacere immenso per il palato !

    RispondiElimina
  8. Che belli e si vede quanto son soffici!!!! baciotti e buona serata :-*

    RispondiElimina
  9. Una nuvola!!! Dalle fotografie si intuisce la loro morbidezza, complimenti, sono bellissimi!!! Baci!

    RispondiElimina
  10. Buoniiiii super prendo un paio da qui. Buona settimana e giornata (sei nella header)

    RispondiElimina
  11. Ciao Alice, bentornata! Che meraviglia i tuoi panini, sono sofficissimi. Grazie per aver condiviso la poesia di E. Dickinson, è molto .. romantica. Baci.

    RispondiElimina
  12. Purtroppo è da un sacco che non riesco a trovare il tempo per mettere le mani in pasta. I weekend salta sempre fuori qualcosa da fare non previsto. Pensare che adoro il pane fatto in casa. Chissà che delizia questi paninetti soffici, me ne sto immaginando uno spalmato di nutella per la merenda

    RispondiElimina
  13. sono meravigliose Alice, mani d'oro!

    RispondiElimina
  14. Stupendi questi panini Alice, hanno un aspetto sofficissimo! Ricetta salvata, la proverò senza dubbio!
    Baci,
    Mary

    RispondiElimina
  15. Ma come fanno a essere così belli soffici senza lattosio e senza uova, complimenti Alice. Questa ricetta me la segno. Buon inizio settimana

    RispondiElimina
  16. maravilloso e delizioso tuo panini Alice, adoro !

    RispondiElimina
  17. Molto interessante il mix di farine e l'utilizzo del latte di riso

    RispondiElimina
  18. La stagione dei lievitati è l'autunno, per me... quando la sera arriva prima, il buio si riempie di farina, abbiamo voglia di colazioni soffici e trovare momenti rilassanti è un piacere, oltre che una necessità! Il famoso "ora e qui" di cui decidiamo la forma... e se fosse quella tonda, come di questi panini, sarebbe perfetta! :-)
    Buon ottobre, da farcire come meglio desideri...

    RispondiElimina
  19. una meraviglia! sembrano sofficissimi!

    RispondiElimina
  20. Complimenti, sono favolosi questi panini, si vede che sono sofficissimi!Baci!

    RispondiElimina
  21. Adoro l'autunno, è la stagione che mi rispecchia di più! E questi panini sono una tentazione, mi segno subito la ricetta! Un bacio

    RispondiElimina
  22. Le splendide foto rendono pieno merito a questi meravigliosi panini super soffici, con il valore aggiunto di essere apprezzati anche da chi ha problemi con il lattosio!!!
    Baci

    RispondiElimina
  23. Sarà che io ci sono nata in autunno...sarà che le estati sempre più caldo portano a desiderare il fresco e l'esigenza di doversi coprire un po'...sta di fatto che amo anch'io questa stagione. Per i suoi bellissimi colori (quella coperta rossa citata da Emily Dickinson), per le caldarroste ed il loro inconfondibile profumo, per tutte le ragioni che lo rendono gradito anche a te :-).
    Ottimi questi panini e davvero bellini! Tra l'altro possono essere consumati anche da persone intolleranti al latte vero e proprio (non solo al lattosio).
    Buon week end.

    RispondiElimina
  24. Anche io ho riacceso il forno e conto, come te, di dedicarmi un pò ai lievitati. Mi piace molto il mix di farine che hai usato e credo che questi panini devono essere davvero fantastici. Buon week end!

    RispondiElimina
  25. Non vedo l’ora che scoppi l’autunno... ho bisogno di quelle coccole..
    Questi panini sono una favola, è bello ritrovarti.. un forte abbraccio Alice

    RispondiElimina