20 novembre 2019

Plum cake zucca, mandorle e cannella ... semplicissimo, veloce e strasoffice !


Nelle lunghe giornate di pioggia,
anche gli istanti sembrano stanchi,
scorrono con lentezza 
quasi a sussurrare al mondo la loro tristezza

(Stephen Littleword)


Mi rendo conto che dovrei smettere di propinarvi ricette con la zucca, ma che ci volete fare io l’adoro! La regina dell’autunno, è sempre più spesso protagonista delle mie ricette sia dolci che salate. Mi piacerebbe, soltanto, trovare con più facilità le varie tipologie. Perché le zucche non sono tutte uguali, e non solo per la forma, la grandezza o il colore, ma soprattutto per il sapore e la consistenza della polpa. Ad esempio la zucca Mantovana o Cappello del prete, con la sua caratteristica forma a turbante dal colore verdastro, ha una polpa farinosa, asciutta e saporita, e risulta perfetta da utilizzare per il ripieno dei famosi tortelli. Mentre la candidata ideale nella preparazione degli gnocchi è la zucca marina di Chioggia.  Esteticamente bruttina, con la sua buccia scura, irregolare e bitorzoluta, nasconde una polpa arancio brillante, dolce, compatta e zuccherina. Un’altra varietà di zucca è la cosiddetta Americana, da noi viene coltivata nelle province di Mantova e Reggio Emilia. Ha la buccia liscia, costoluta e striata, nei toni del verde e dell’arancio. I suoi semi, una volta tostati, sono perfetti per arricchire zuppe, pane, insalate e dolci, mentre la polpa di questa varietà dà il meglio di sé nei ripieni e nelle mostarde. La zucca Berrettina Piacentina, invece, con la sua forma piatta, la superficie irregolare e la buccia scura, ha una polpa di un meraviglioso giallo-arancio  soda, compatta e farinosa, perfetta per preparare paste imbottite e risotti. Un’altra tipologia, piuttosto diffusa in Italia, è la zucca Violina. Ha una forma a pera, buccia costoluta di colore arancione chiaro, con polpa di un bell’arancione carico. La delicatezza del suo sapore e la sua consistenza cremosa, la rendono ideale nella preparazione di minestroni, zuppe e vellutate. Poi c’è la zucca Lunga di Napoli, in dialetto cucozza zuccarina, con la sua buccia liscia e sottile, di colore verde chiaro o scuro, talvolta con delicate sfumature color arancio che racchiude una polpa di colore arancio intenso, di consistenza soda e dal sapore dolce e muschiato. Risulta ideale per preparazioni sia dolci che salate, e ovviamente è perfetta per preparare la pasta con la zucca, tipica ricetta partenopea. La Trombetta d'Albenga, invece, con la sua forma allungata, ritorta e con una estremità rigonfia, ha un aroma caratteristico di nocciola e un sapore poco dolce, molto adatta nelle minestre di verdure. Un’altra tipologia di zucca è quella di Castellazzo Bormida. Dimensioni importanti, buccia scura e spessa, con escrescenze e solchi. Prodotta principalmente in Piemonte, ha una polpa particolarmente dolce, caratteristica che la rende ideale nella preparazione delle confetture, delle torte e dei biscotti. Infine, la mia amata zucca Delica. Dimensioni contenute, buccia verde scuro, forma tondeggiante appiattita ai poli. La sua polpa è compatta, soda ed asciutta, cioè povera di acqua e quindi garanzia di un sapore pieno e deciso, oltre che di una consistenza strutturata. Forse la più versatile, ideale sia per la pasta ripiena, che per i lievitati, perfetta dai dolci agli gnocchi. Onnipresente nella mia cucina. 



Ingredienti

125 gr di polpa di zucca pesata pulita  (tipo Delica)
140 gr di farina di farro 
60 gr di farina di mandorle
50 ml di olio extra vergine di oliva
40 ml di latte fresco
110 gr di zucchero di canna 
2 uova bio
10 gr di lievito vanigliato per dolci
cannella q.b.
Sale 


Procedimento
Tagliate la zucca a tocchetti, mettetela così cruda in un mixer con il latte e l’olio, frullatela fino a ridurla in purea. Potreste dover fare questo passaggio un paio di volte l’importante è che alla fine la consistenza sia tipo una crema. In una ciotola montate a spuma i tuorli con lo zucchero, unite la purea di zucca. Aromatizzate con la cannella e poi aggiungete le farine setacciate con il lievito e mescolate. Montate a neve fermissima gli albumi con un pizzico di sale e incorporateli delicatamente al composto, con movimenti lenti dal basso verso l’alto. Versate l'impasto in una teglia precedentemente rivestita di carta forno e cuocete in modalità statica a 170° per 30/35 minuti. Sfornate il plumcake e lasciatelo riposare nella teglia per circa 15 minuti, poi passatelo a raffreddare completamente su una gratella per dolci. Gustatelo semplicemente così oppure con una spolverata di zucchero a velo. Conservatelo sotto una campana di vetro, rimane sofficissimo come appena sfornato per tre giorni...oltre non so, è finito prima!
Buon appetito!




Buona vita 
e alla prossima ricetta!




16 commenti:

  1. Mi sembra di sentire il profumo della cannella e il dolce sapore di zucca.
    Complimenti

    RispondiElimina
  2. Io non mi stanco di ricette con la zucca, anch'io l'adoro ^_^
    Questo plumcake è favoloso!
    Buona settimana

    RispondiElimina
  3. Cara Alice, certo che un pezzo così morbido,andrebbe bene alla prima colazione.
    Ciao e buona serata con un abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso 

    RispondiElimina
  4. L'abbinamento d'ingredienti mi piace molto e la texture è perfetta. Buon inizio settimana

    RispondiElimina
  5. Adoro la zucca e questo cake è golosissimo!!!

    RispondiElimina
  6. Anche a me piace molto la zucca perciò le ricette che la vedono come protagonista per me sono le benvenute!
    Questo plumcake sembra sofficissimo!!! :-)
    Buona settimana

    RispondiElimina
  7. Ciao Alice, nooo non smettere, se le ricette sono come questa le aspettiamo tutte!! uesto plum cake mi sa proprio di buonissimo e mi piace davvero tanto anche la tazza.. deliziosa! Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  8. Questa è una passione che condivido con te, la Delica è anche la mia preferita. A me non annoi con le ricette con la zucca, tranquilla.

    RispondiElimina
  9. Uno spettacolo per come è bello soffice

    RispondiElimina
  10. Sono certa che sia deliziosa! Anche io di recente ho provato finalmente un dolce con la zucca, era l'unica versione della zucca a mancare ed è stata un successo!
    Grazie per la ricetta e per glu approfondimeti in merito a questo delizioso frutto

    RispondiElimina
  11. da amante della zucca oltre misura, per me puoi continuare all'infinito con queste delizie. la Delica è in assoluto anche la mia preferita seguita subito a ruota dalla Butternut, scoperta più di recente. questo cake profumato lo sto assaporando già :) un bacione, buona serata

    RispondiElimina
  12. Certainement très bon.
    Je t'en pique une grosse part.
    A bientôt

    RispondiElimina
  13. Un bellissimo post sulla zucca che ho letto con grandissimo interesse. E questo plumcake mi fa l'occhiolino! E' da provare. Un bacio

    RispondiElimina
  14. Che reraviglia il tuo plum-cake!!!
    mi hai proprio fatto venire voglia e la zucca da me non manca mai ;-)

    RispondiElimina
  15. ma dai, mai provato così!! adoro la zucca :))

    RispondiElimina
  16. La delica è anche la mia preferita Alice, ha un gusto che adoro.. questo plumcake è fantastico, davvero delizioso con quel tocco di cannella!

    RispondiElimina