25 settembre 2011

Timballo di pasta

Per mia figlia il pranzo della domenica deve necessariamente prevedere  lasagne o cannelloni o pasta al forno o timballi e via discorrendo su queste tipologie. Altrimenti, dice lei, non è domenica è un giorno come gli altri dove tutti hanno fretta! E così ogni domenica che non si esce, mamma prepara "pappa tanta buona"  come diceva da piccola !



Ingredienti 
per 4 persone
300 gr di penne rigate
400 gr di  passata di pomodoro
300 gr di macinato di maiale
200 gr besciamella
400 gr mozzarella di bufala
4 cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato
olio di oliva

Procedimento
Scaldate l'olio in un tegame di acciaio basso e largo e rosolate le carne salata a fuoco vivo, schiacciando ripetutamente  il macinato per disfare bene i grumi. Lasciate cuocere fino a quando la carne non è più rosata. Unite la passata di pomodoro e salate.  Mescolate e fate prendere l'ebollizione. Abbassate il fuoco al minimo e lasciate cuocere per circa 15 minuti.  Nel frattempo tagliate la mozzarella a dadini. (un consiglio: comprate la mozzarella il giorno  prima ,  dividetela in due parti, e lasciatela una notte in frigo a buttare il latte in eccesso in una scatola di vetro con il coperchio).  In una ciotola capiente mescolate bene la besciamella con il  ragù.  Lessate la pasta al dente e mettetela nella ciotola con il sugo e la besciamella,  aggiungete la mozzarella, il parmigiano e girate per amalgamare bene il tutto. Prendete una pirofila da forno, versatevi un mestolino si sugo/besciamella e poi versate la pasta e spolverizzate con poco parmigiano grattuggiato. Mettete la teglia in forno ventilato preriscaldato a 180°, fate cuocere per 45 minuti. Se utilizzate un forno a gas negli ultimi 5 minuti di cottura accendete il grill.  Fatela riposare per 5 minuti fuori dal forno prima di servire.
Buon appetito !


20 commenti:

  1. Mi viene da sorridere, perchè è la classica pasta al forno che si mangia a casa mia, quella che ti fa sentire coccolata. E' bello coccolare la famiglia con questi piatti :)
    un bacione cara, a presto

    RispondiElimina
  2. Ha un aspetto molto invitante ^_^

    RispondiElimina
  3. Eh sì.. il pranzo della domenica deve essere speciale :) M'è venuta una fame a guardare questa pasta :P

    RispondiElimina
  4. La pasta al forno è proprio il piatto della festa. Anche a casa mia, quando ero piccola, spesso e volentieri mamma la domenica preparava "pappa tanta buona" :)
    Un bacione tesoro, buona serata

    P.S. mi stavo preoccupando! nel post del pesto non mi compariva la finestra dei commenti!

    RispondiElimina
  5. ha ragione tua figlia, perchè credo proprio che ti vengano benissimo questi piatti...

    RispondiElimina
  6. Da noi la domenica era per il coniglio, la polenta e le patate. Epperò oggi il coniglio "nun glia faccioppiù" a mangiarlo! Io dico che un piatto così è proprio irrinunciabile!

    RispondiElimina
  7. Come si può dare torto a tua figlia??? Direi che ha perfettamente ragione, anzi quasi quasi...vengo pure io domenica prossima a mangiare tanta pappa buona :-D

    RispondiElimina
  8. Io la penso come tua figlia... che meraviglia la pasta al forno!
    Una vera coccola della domenica ma anche per gli altri giorni...
    Ti aspetto da me per il mio primo contest, mi raccomando partecipa anche tu!
    http://ultimissimedalforno.blogspot.com/2011/09/cuochi-da-biblioteca-contest-anchio.html

    RispondiElimina
  9. mmmm si sente il profumo da qua...una vera delizia!Bacioni!

    RispondiElimina
  10. Tua figlia ha un'ottimo gusto! E anche ottime idee..complimenti a lei e alla mamma :-)

    RispondiElimina
  11. adoro la pasta al forno! è il piatto tipico dei giorni di festa! è delizioso!

    RispondiElimina
  12. Una meraviglia questo timballo :) ciao

    RispondiElimina
  13. pronta ad essere adottata! del resto non ha tutti i torti con piatti così

    RispondiElimina
  14. Però non ha mica torto tua figlia. Vuoi mettere una domenica con una pasta al forno buona come la tua!
    Un bacione! ciao

    RispondiElimina
  15. ahahahah... io sono proprio come tua figlia, per me non è domenica se se il primo piatto non esce dal forno. Che bella quella teglia di penne, anche ora dopo aver cenato un paio di forchettate gliele darei! Un bacio carissima

    RispondiElimina
  16. Questi sono i così detti piatti della domenica è vero!!! Ha ragione tua figlia...sono ricette affettuose!
    Sembrano buonissimi

    RispondiElimina
  17. Eheheheh c'ha ragione tua figlia!
    Non c'è cosa più bella di sedersi, almeno la domenica, a tavola tutti quanti insieme...
    Bello il timballo...Mmmmm sembra di sentirne il profumino!!!!

    Bacio cara,
    Raffa

    RispondiElimina
  18. ciao e grazie per esserti unita al mio blog. Mi unisco anche io al tuo cosi me ogni tanto vengo a buttare l'occhio sulle tue ricettine.
    Se ti va di partecipare ho aperto un contest eccolo qui

    http://paneeolio.blogspot.com/2011/09/il-mio-primo-contest.html

    a presto allora baci

    RispondiElimina
  19. ha ragione tua figlia!! altrimenti come si distinguerebbe la domenica dagli altri giorni?? c'è chi ha il classico pollo al forno, il brodo e chi ha un timballo favoloso come questo!
    ciao,
    Vale

    RispondiElimina
  20. che bella la pasta della domenica che lascia il suo profumo in tutta la casa...esme il bunner del contest c'è nella pagina dei contest vedi barra superiore!!!! ^.^

    RispondiElimina