27 novembre 2012

Il Danubio !


 
Grazie Patty! Se non era per te, per il tuo post dettagliatissimo e per le tue foto super invitanti, il coraggio di affrontare il Danubio l’avrei rinviato per l’ennesima volta. A voi capita di incontrare delle ricette, non necessariamnete difficilissime, questo lievitato in effetti non lo è, ma magari una ricetta che vi sembra troppo  laboriosa, o con ingredienti difficili da reperire e decidete di rinviarla ad un momento migliore, magari  perchè dentro di voi  una vocina vi dice che non è detto che riesca proprio bene bene. Il danubio per me era una di queste ricette, non vi so spiegare perchè ... forse sono io che mi sento un pò in soggezione con i lievitati salati! Però questa volta ho preso il coraggio, mi sono messa in cucina e ... che soddisfazione e al primo tentativo! Quando è uscito dal forno e le mie cavie lo hanno addentato le loro espressioni valevano mille parole ... sono veramente orgogliosa del mio lavoro, un pò di fatica di braccia visto che l'impasto l'ho fatto a mano, ma ne è valsa la pena non credete? Ho fatto solo qualche piccola modifica alla ricetta di Patty et voila il mio super sofficioso Danubio!





Ingredienti
500gr di farina manitoba
200gr di latte
2 tuorli ed 1 uovo intero
1 cucchiaino di sale (circa 8-10 gr)
1 cubetto di lievito di birra
40gr di zucchero
75 gr di olio evo
200 gr di prosciutto cotto
200gr di groviera



Procedimento
Sciogliete il lievito di birra nel latte tiepido insieme ad un pizzico di zucchero. In una ciotola capiente fate la classica fontana con la farina e al centro mettete il latte in cui avrete sciolto il lievito e iniziate ad impastare. Unite l'uovo intero e i 2 tuorli, lo zucchero ed impastate ancora fino ad assorbimento. A questo punto aggiungete l'olio, il sale e fate assimilare completamente all'impasto anche questi ultimi ingredienti. Passate limpasto sulla spianatoia e continuate ad impastare energicamente, almeno 10 minuti, così da attivare bene il lievito. L' impasto sarà pronto quando diventerà liscio, lucido e si staccherà completamente dalla ciotola. Quando arriverete a questo punto fate la prova del velo, cioè staccate un pezzetto di pasta e tiratelo con lemani finchè non riuscirete a vederne la trasparenza. Se si rompe prima di arrivare a questo punto dovrete continuare ad impastare. Quando l'impasto sarà pronto mettetelo  a lievitare in luogo tiepido fino a che nonsarà  raddoppiato (circa due ore). Trascorso il tempo necessario, sgonfiate l'impasto con le mani e formate un salsicciotto. Da questo ricavate tanti pezzetti da circa 30 grammi l'uno, schiacciateli  con le mani o con il mattarello e formate dei dischi, ponetevi al centro il ripieno (in questo caso prosciutto cotto e groviera, ma la prossima volta voglio provare con il salame e la provola). Chiudete i dischi sigillandoli sul fondo in modo da formare un piccolo panino. Nel sigillare, cercate di stendere la superficie della pasta in modo da non formare grinze e avere un effetto il più liscio possibile. Rivestite di carta forno una teglia da 33 cm e disponete i panini vicini, ma non attaccati, lievitando si attaccheranno.Fate  lievitare per circa mezz’ora. Spennellate con del latte e infine infornate  in forno statico preriscaldato a 180° per 30/35 minuti. Nel mio forno io ho posizionato la teglia al centro per i primi 25 minuti e poi ho abbassato la teglia di una tacca per il resto del tempo.
Buon appetito!






qualcuno vuole assaggiare l'ultimo sopravvissuto?





 
... buona settimana!






46 commenti:

  1. Lo so che sono un po’ sciocca ma sai che ogni volta che vedo il Danubio o la torta delle rose mi emoziono? E che ci posso fa’? Bellissime quelle palline sofficiose e dalla saporita sorpresa. Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  2. Anche io ho il danubio in lista, prima o poi troverò il coraggio! Il tuo è venuto davvero una meraviglia! Baci

    RispondiElimina
  3. Prima o poi devo farlo anche io! Tu mia cara sei stata bravissima, è davvero perfetto! :) Buon lunedì cara!

    RispondiElimina
  4. Ha l'aria di essere sofficissimo, stella! I miei complimenti, davvero ben riuscito. Mi piace sempre prepararlo perchè è una gioia per tutti. Un bacio dal cuore e felice lunedì!!

    RispondiElimina
  5. Ti è venuto uno spettacolo per gli ogcchi e una goduria per il palato....bravissima!!!!
    ciao a presto ^_^

    RispondiElimina
  6. Buonissima è nella mia lista ...lunga lista del da fare ahaha.

    RispondiElimina
  7. lo faccio spesso anch'io quando ci sono amici.........ma quanto è durato il sopravvissuto????

    RispondiElimina
  8. Il danubio è una delle ricette napoletane che preferisco. Ti è uscito benissimo, complimenti.

    RispondiElimina
  9. cara Alice, ha un bellissimo aspetto questo danubio..brava!!

    RispondiElimina
  10. Innanzitutto ammetti che il sopravvissuto è stato tolto di mano forzosamente ai tuoi, sennò sarebbe rimasto!ahahah! Il danubio è proprio un lievitato che dà soddisfazione, sia a chi lo impasta sia a chi lo divora...Poi effettivamente non è neanche così difficile...Baciotti!

    RispondiElimina
  11. Alì.. che spettacolo!!! Io ho una ricetta salvata da non so quanti anni.. non mi decido! Ora vedo il tuo.. così bello.. soffice.. quasi quasi.. prendo coraggio e come mi capita .. mi lancio!!! baci e buon lunedì :-)

    RispondiElimina
  12. e' in assoluto la ricetta napoletana che preferisco!!!
    lo straamo!!!

    RispondiElimina
  13. A me l' ultimo sopravvisuto, please!!! Non sai quanto tempo è che voglio provarlo anche io ma poi mi passa sempre di mente...Ti è venuto perfettissimo cara e immagino la sua sofficiosa bontà!!! Un bacio e buona settimana!

    RispondiElimina
  14. bellissimo...ti è uscito molto bene
    !bacio grande

    RispondiElimina
  15. Lo dico sempre ogni volta che lo vedo..e non lo faccio mai..la devo fare,è troppo bello da vedere..e sicuramente da mangiare!!

    RispondiElimina
  16. Ma quanto è bello! Praticamente perfetto!
    Bravissima Alice! ;)

    RispondiElimina
  17. Io io io lo assaggio io!!!
    Mamma mia che bontà e ti è venuto perfetto!! Guarda, capita anche a me di non riuscire ad affrontare una ricetta e quindi rinvio sempre, invece bisogna provare!
    Certo con l'impastatrice sarebbe stato più semplice, no? ;-) bacioni

    RispondiElimina
  18. Non sapevo si chiamasse così... E' una meraviglia, golosissimo con quel ripieno di prosciutto e formaggio. Brava!

    RispondiElimina
  19. Mi dispiace rubarti proprio l'ultimo sopravvissuto, ma devo dire che ti e' riuscito proprio benissimo da far invidia!!!Devo proprio provarlo e chissa' che mi venga bene come il tuo!!Un bacione!!!

    RispondiElimina
  20. Alice, grazie mille davvero dell'interessamento x il mio probl! I tuoi tecnici hanno ragione, ma anche tu! Nel senso oggi è la prima volta che ho dovuto inserire le foto in modo diverso, con l'HTMl, presa dalle foto postate su Pinterest è un metodo che funziona, ma deve essere un po' rodato, al limite utilizzerò Flickr...E che blogger mi ha detto che avevo finito lo spazio di 1 GB di foto e non potevo più caricarne, altre blogger mi hanno detto che con google + però lo spazio è infinito...io l'account google+ l'ho avuto e poi chiuso, non mi piaceva proprio era molto confuso per la mia mente...perciò ora se voglio continuare a mettere le foto devo farlo con un escamotage... Vedremo! Bacioni!

    RispondiElimina
  21. mai fatto,ammiro il tuo coraggio ed anche la bravura,è semplicemente perfetto:)

    RispondiElimina
  22. Bravissima..ti è venuto una meraviglia!!! Sembrano davvero tante deliziose nuvolette..mio copio la ricetta perché mi fa troppo voglia provare a farlo!!!
    Ciao! Roberta

    RispondiElimina
  23. Alice. Non lo sai cosa significhi questo post per me. Per una che con i lievitati ci ha combattuto una vita. E che invece adesso ha dato ispirazione ad un'amica. Se questa non è gioia, non so proprio come descriverla.
    Sappi che so come ti senti, perché è la stessa emozione che ha pervaso me quando ho visto il risultato. Sei magnifica, davvero in gamba ed io sono fiera di te!
    Ti abbraccio forte. Grazie di tutto. Un bacio, Pat

    RispondiElimina
  24. Che bello!!! Devo provarlo anche io prima o poi è così invitante .

    RispondiElimina
  25. ...da quanto tempo non faccio il Danubio!!!!!!
    Mi hai dato l'imput per rifarlo quanto prima.......il tuo è meraviglioso, si vede che le pallozze sono sofficiosissime!

    RispondiElimina
  26. dolce o salato è una delle preparazioni che preferisco, sia nell'aspetto che nel gusto!

    RispondiElimina
  27. Ti è venuto bellissimo, immagino la soddisfazione! Brava!

    RispondiElimina
  28. Come ti è venuto sofficioso!
    Questa estate ne ho fatti tantissimi! E' davvero buono!

    RispondiElimina
  29. Alice, tutte quelle parole hanno colmato gli occhi di lacrime....che te possino!!! Ma forse mi ha fatto pure bene così mi sono liberata ancora di più. E' incredibile come persone che si conoscono solo nell'etere riescano ad arrivare così dritte al cuore, a confortare, ad incoraggiare!!!
    Ringrazio anche te per aver voluto condividere le tue emozioni vissute, è un bagaglio che porterò con me!!!
    Grazie, grazie davvero!!!
    p.s. l'ultimo sopravvissuto lo mangio io!!! ;-)

    RispondiElimina
  30. MA COMPLIMENTI!!!!!!!!!!!!
    Ragazza hai avuto forza e determinazione e sei stata premiata
    Che danubione!!!!!!!!!!!ahahahah
    E quell'ultima bolla golosamente farcita e così smarrita la vedrei bene nella mia bocca
    Un bacione Alice
    Buona settimana

    RispondiElimina
  31. Ti è venuto una meraviglia... soffice e con un ripieno appetitoso, complimenti Alice! Buona settimana :)

    RispondiElimina
  32. Io, io, io voglio l'ultimo, ti è venuto uno spettacolo!!! Lo voglio provare anche io!!!!

    RispondiElimina
  33. Ciao Esme, ti rispondo sotto il magnifico Danubio cosi mi leggi di sicuro: si, è una cosa che si fa spesso qui in Svizzera francese per le carni arrotolate: le avvolgi nella pellicola e gli dai il movimento che ho spiegato nel post in modo da stringerlo forte. Lo fai bollire nel brodo e poi puoi completare la cottura da intero in forno o a fette in padella. E' un ottimo modo che conservare la forma a girella. Baci

    RispondiElimina
  34. Salve Alice, ho scoperto il tuo blog
    e trovo che sei bravissima!!! Ti
    seguo volentieri! Questo danubio è fantastico!! Se ti va fai un salto a trovarmi, mi farebbe piacere!!
    A presto:)

    RispondiElimina
  35. Meraviglioso!L'avevo gia' notato da Patty.Non l'ho mai fatto,sono piena di ammirazione.
    Ciaoo, :)

    RispondiElimina
  36. Si ti capisco, anche io ho tante ricette che mi terrorizzano e che rimando. Il danubio è una di queste, non l'ho mai fatto.

    RispondiElimina
  37. Anche a me la Patty ha dato l'ispirazione per provare il Danubio, è una delle ricette dell'Emmetichallenge che mi sono persa ai tempi!
    il tuo è spettacolare, e non vedo l'ora di farlo!! bravissima Alice
    Bacioni!

    RispondiElimina
  38. Ma che bontà di ricette che ci prepari ;))) ...sembra di sentirne il profumo! Complimenti davvero!!
    lalexa

    RispondiElimina
  39. Il Danubio da sempre soddisfazione...per chi lo fa e,soprattutto per chi lo mangia!!! Brava!!!! PS: se pass da me trovi una sorpresina ad attenderti!!!! Baci

    RispondiElimina
  40. Che brava! Una ricetta che non ho mai preparato e che ogni volta che vedo in giro per blog invidio moltissimo!! Brava!

    RispondiElimina
  41. Fino adesso ho fatto più lievitati dolci che salati, ma bisogna pur iniziare e magari proprio da ricette che sono belle anche come forma, come questa! :-)

    RispondiElimina
  42. Che spettacolo, Alice! Ho visto qualche minuto fa il tuo post s Fb, e sono corsa a gustarmelo. Anch'io rimando da un po' la preparazione del Danubio, ma ho idea che tu mi abbia dato la spinta decisiva!
    Un abbraccio,
    MG

    RispondiElimina
  43. E brava Alice, visto che bel risultato? il Danubio è una favola per la vista e per il palato! Poi io lo trovo carino da portare a tavola, specialmente quando ci sono tante persone, perchè ognuno può staccare la sua pallina ripiena e condividere una parte con gli altri!! buona domenica! un abbraccio

    RispondiElimina