6 febbraio 2013

Ciambelle fritte al profumo di cannella

Carnevale è la festa più allegra dell'anno, sembra creata apposta per i bambini, che da sempre amano travestirsi e mascherarsi in tutti i modi possibili! I festeggiamenti nel periodo del Carnevale hanno un'origine molto lontana, probabilmente nelle feste religiose pagane, in cui si faceva uso delle maschere per allontanare gli spiriti maligni. Con il cristianesimo questi riti persero il carattere magico e rituale e rimasero semplicemente come forme di divertimento popolare. Durante il Medioevo e il Rinascimento i festeggiamenti in occasione del Carnevale furono introdotti anche nelle corti europee ed assunsero forme più raffinate, legate anche al teatro, alla danza e alla musica. Oggi il Carnevale rappresenta un'occasione di divertimento e si esprime attraverso il travestimento, le sfilate in maschera, i carri allegorici, le feste e … i dolci fritti !
Le ciambelle fritte non sono certo il tipico dolce di carnevale, ma a casa mia le adoriamo e anche se le preparo più vote durante l’anno,  a febbraio sono immancabili e super richieste anche da amici e parenti ! Ci sono molte ricette in giro per il web, per quanto riguarda le ciambelle, ma se amate i dolci fritti, provate questa ricetta almeno una volta e vi assicuro che non vi pentirete, sono le ciambelle più soffici del mondo, ed ancora una volta ... è una delle mitiche ricette della nonna :)



Ingredienti
per 18 ciambelle 
125 gr di farina 00
125 gr di farina manitoba
250 gr di patate lesse ( peso da cotte e al netto degli scarti)
12 gr di lievito di birra (½ cubetto)
1 uovo intero + 1 tuorlo
40 gr di zucchero
50 ml di latte
20 ml liquore strega ( se non vi piace potete anche ometterlo, ma non aumentate il liquido del latte)
la buccia di ½ limone grattugiata
25 gr di burro
un pizzico di sale
Olio per friggere

Per la copertura
Zucchero semolato
Cannella in polvere

Procedimento
Lessate le patate e quando saranno cotte, lasciatele intiepidire (quel tanto che si possano toccare con le mani)  sbucciatele e passatele allo schiacciapatate. Mescolate le farine e poi aggiungete le patate passate,  amalgamate con le mani,  verrà un composto sbricioloso tipo pasta frolla. Poi date al composto la classica forma a fontana e al centro mettete lo zucchero, le uova, il burro precedentemente sciolto e fatto raffreddare, il liquore, la buccia di limone grattugiata e il latte tiepido in cui precedentemente avrete fatto sciogliere il lievito insieme ad un pizzico di zucchero. Impastate fino a renderlo omogeneo e della consistenza tipo per gli gnocchi, se dovesse servire aggiungete altra farina. L’impasto tenderà ad essere leggermente appiccicoso, è normale, cercate di impastare velocemente perché  le patate più impastate e più buttano fuori acqua  e rendono  l’impasto umido e di conseguenza più difficile da lavorare. Staccate dei pezzetti di pasta e fate dei rotolini, che poi unirete dando la forma delle ciambelle. Cercate di fare rotolini sottili diciamo 1 cm di diametro e con un buco molto largo come fosse un bracciale perché poi lievitando prenderanno la grandezza della classica ciambella. Mettete  le ciambelle su delle teglie ricoperte di carta forno e lasciatele lievitare coperte con un panno e una coperta per 4 ore. Questa è la foto della ciambella post lievitazione, mi dispiace mi sono dimenticata di fare la foto pre lievitazione.



Mettete in una ciotola un pò di zucchero semolato in cui mischierete un poco di cannella in polvere, dove dopo la frittura immergerete le ciambelle. Scaldate abbondante olio in una pentola per fritti profonda (le ciambelle devono galleggiare) quando l’olio sarà arrivato alla giusta temperatura (controllate con il solito metodo del bastoncino di legno, appena si formano le bollicine intorno è pronto) potete procedere alla frittura. Per facilitarvi questa operazione e per non rischiare di sgonfiare le ciambelle toccandole con le mani, vi consiglio di immergerle direttamente con la carta forno, tagliando in quadrati la carta forno su cui le avete appoggiate per farle lievitare. Come si vede nella foto


la carta forno verrà via facilmente con un pinza dopo un secondo dall’immersione. Friggetele, girandole delicatamente un paio di volte finchè saranno ben dorate. Scolatele, passatele un secondo su carta assorbente da cucina e poi immediatamente nello zucchero semolato profumato alla cannella. L'istinto di mangiarle subito sarà alto, ma vi consiglio di farle riposare almeno 30 minuti, il gusto ci guadagnerà. Vi sembrerà strano, ma fidatevi. Queste ciambelle rimangono perfette per tutto il giorno e buone ancora il giorno dopo. L’unica accortezza è nella conservazione, semplicemente su un piatto coperte con un tovagliolo di carta e non in un ambiente troppo caldo. Io le lascio in cucina perché  è l’unica stanza della casa senza termosifoni. L'importante è mai chiuse. Provatele meritano veramente la fatica della frittura!!!
Buon appetito!


  

 Buon Carnevale!

 

58 commenti:

  1. A me hai proprio convinto a friggere, sono perfette!!

    RispondiElimina
  2. Buongiorno Alice, che meraviglia queste ciambelle e poi con la cannella devono essere profumatissime, un abbraccio buona giornata :)

    RispondiElimina
  3. Le ricette della nonna non deludono mai. Danno l'idea di scomparire sotto i denti da quanto devono essere sofficiose :) Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  4. Mamma mia quanto ti sono venute belle, dorate, gonfie e sofficiose, bravissima!!!

    RispondiElimina
  5. buonissimi la frittura è la loro morte, si mi hai convinta.

    RispondiElimina
  6. le ho fatte simili senza cannella e sono favolose! proverò la tua versione ;)

    RispondiElimina
  7. fanno davvero allegria e la cannella nell'impasto mi intriga!

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia Alice le tue ciambelle sono perfette gonfie e di sicuro morbidissime e poi per nulla untuose..insomma prendo subito la ricetta!!Baci,Imma

    RispondiElimina
  9. Stamattina siamo in sintonia noi due!! Tu ciambelline e io krapfen...mamma mia che delirio stragoloso!! Ti sono venute benissimo e visto che anche io le faccio spessissimo provererò anche la tua ricetta supercollaudata!! Un bacio e buona giornata!

    RispondiElimina
  10. ma sono...perfette...ma non ho capito la forma della ciambella la fai a mano?
    ma sei bravissima come fanno a venirti così bene?
    certo che mi piacerebbe farle...ma come si fà? mannaggialamiseria
    :(
    io per addentare una di queste cimabelle potrei fare pazzie lo sai? O.o
    buona giornata

    RispondiElimina
  11. fa vo lo se!!!!!!!!!!!!ciaooooooooo

    RispondiElimina
  12. quasi quasi si..... sono accerchiata da fritti in questo periodo, inizio a sentirmi un pesce fuor d'acqua :(
    Belle proprio le tue ciambelle, che ci frega se non sono dolci carnevaleschi? Ce li facciamo diventare ;)
    Buona giornata Ali.

    RispondiElimina
  13. Alla cannella?? Ehh, se mi dici così mi convinci eccome! L'adoro! Che belle queste frittelline! :D E devono anche essere deliziose! Un abbraccio e complimenti!! :)

    RispondiElimina
  14. Mi puoi anche aver convinto.....ma tanto so già che non mi riusciranno!!!! Con i lievitati ho una guerra aperta, ma io sono una testona e quindi.....................chi la dura la vince!!!! Ci provo!!!
    Un abbraccio e grazie per la ricetta!!!
    Claudia - Gli eventi di Claudia -

    RispondiElimina
  15. Le adoro anche io! Tra tutti i fritti di carnevale forse quello che preferisco!
    Ma sai che il trucchetto della cartaforno mi mancava!?
    Grazie dell'idea! ;)
    Un bacione cara Alice!

    RispondiElimina
  16. Ahahah sì mi hai convinta!! Io in effetti non friggo praticamente mai, ma queste ciambelle è da un po' che le voglio fare, le ho viste anche con le mele.. le tue sono bellissime, complimenti! E grazie anche per gli aneddoti e la storia che ci racconti :-)

    RispondiElimina
  17. cara Alice,
    la risposta alla domanda è: assolutamente convinta..:))
    baci

    RispondiElimina
  18. Anche io le adoro! Con la patata bollita sono morbidissime!

    RispondiElimina
  19. Convinta! Ho gia' messo su le patate.Ottimo il trucco della carta sotto le ciambelle..
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  20. Con le patate saranno morbidissime!!

    RispondiElimina
  21. Molto ingegnosa l'idea di usare la carta forno per friggere...
    Complimenti!!!

    RispondiElimina
  22. Miseria che meraviglia vedono i miei occhi!!! mmmmm che buone le ciambelline fritte, le adoro. Ti sono venute magnificamente soffici

    RispondiElimina
  23. hanno un aspetto favoloso...devo farle anch'io...magari omettendo la cannella che nei dolci non mi fa impazzire...ciao Alice e complimenti!

    RispondiElimina
  24. Haaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    sono bellissime e buoniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiissime brava baci ISA

    RispondiElimina
  25. Sono perfette, lievitata al punto giusto, fritte al punto giusto *_*
    Mi piacciono tantissimo anche se non le ho mai fatte (così bene non credo mi verrebbero mai...)
    Baciotti

    RispondiElimina
  26. Io non amo molto carnevale.. ma forse perchè non abbiamo bimbi in casa.. sarebbe tutta n'altra storia!!! Queste ciambelle son troppo buone.. Io odio friggere.. e los ai.. quindi che si fa? Vieni tu a portarmele.. o io a prendermele? bacioni :-)

    RispondiElimina
  27. considerando che devo stare a dieta... è una fortuna abitarti lontana perchè in caso contrario sarei già a bussarti alla porta di casa..la variante con la cannella sarebbe da provare subito a presto simmy

    RispondiElimina
  28. Per mangiare una di queste meraviglie sarei anche disposta a friggere, cosa che odio, ma il problema e' che non sarei capace di fermarmi a mangiarne una sola e allora ammiro le tue e soffro in silenzio ahah!!!Un bacione!!!

    RispondiElimina
  29. ALICE MAMMA MIA CHE BONTà SCUSAMI PER IL RITARDO MA IL SITO NON MI INDIRIZZAVA DA TE MAMMA CHE FATICACCIA COLLEGARE ALICE-ESME ò.@ SCUSAMIIII
    COMUNQUE I MIEI SUPER COMPLIMENTI SONO FAVOLOSISSIME PERFETTAMENTE LIEVITATE E COTTE ALLA PERFEZIONE :(

    RispondiElimina
  30. A me sìììì, voglio correre a casa a friggere!!! Che buone!

    RispondiElimina
  31. delle magnifiche ciambelle si vede bene come sono venute dentro complimenti

    RispondiElimina
  32. ciao Alice
    facili e buonissime....sono le mie preferite
    baci

    RispondiElimina
  33. Sono veramente perfette, e così soffici!! la ricetta della nonna è proprio una granzia!!
    A presto

    RispondiElimina
  34. ma guaeda che non ci dovevi convincer ! semmai il contrario! comunque le tue ciambelle sono favolose , mamma mia che buone!!!
    baci

    RispondiElimina
  35. Mi hai appena straconvinta a fuggira da lavoro e andare a friggere qualcosa!!! Mi unisco a voi!!! se ti va passa a trovarci!! http://acasaconestro.blogspot.it/ a presto!

    RispondiElimina
  36. Ciao Alice, sono incredibilmente belle, soffici e golose, bravissima!!!
    Bacioni, buona serata :))

    RispondiElimina
  37. mi hai stra convinta,sono delizioseee:)))))

    RispondiElimina
  38. Sono bellissime, morbide e golose. Una please? :)
    Passa da me ho un gioco carino per te.
    Rosalba

    RispondiElimina
  39. Sono meravigliose.
    Morbide e profumate.
    Mamma mia come ne mangerei una subito...

    RispondiElimina
  40. Siiiiiiiiiii
    Mi hai convinto ragazza altro che no!!!!!!Troppo buone le tue ciambella morbide e belle....ma soprattutto TANTO TANTO GOLOSE!!!!!
    E poi tesoro basta friggere e l'aria sa già di Carnevale ahahah

    RispondiElimina
  41. Provoooo!!! Provo questo metodo e per fortuna che da noi carnevale comincia dopo!!!! Che golosità! Un bacione

    RispondiElimina
  42. Che meraviglia, le foto parlano più di ogni tua dettagliata spiegazione, devono essere stupende!!!
    Baci

    RispondiElimina
  43. ecco da dove arrivava questo inebriante profumo di cannella....posso rubartene una???l'acquolina io :*

    RispondiElimina
  44. come nn friggere con un risultato simile.
    ciao da claudette.... nuova!

    RispondiElimina
  45. Adoro il carnevale per tutte questa bontà da mangiare!!!

    RispondiElimina
  46. Immagino che siano di una sofficita' senza eguali !

    RispondiElimina
  47. Eccome se mi hai convinta!!!! anche se non friggo mai, l'altro giorno stavo proprio pensando di friggere un dolce tipo ciambellina o krapfen! è un tripudio di fritti ovunque vai! le tue ciambelline sono stupende, la foto dove si vedono dentro rende benissimo l'idea di come sono leggere e ben lievitate! il trucchetto della carta forno è ottimo! mi sa che le provo!bacioni!

    RispondiElimina
  48. Mamma mia, a furia di vedere tutte queste ciambelline mi vien voglia di mangiarle tutti i giorni. Qui a casa non abbiamo preparato nemmeno una chiacchiera o una castagnola, ma già due volte le ciambelle come queste :o)
    Si vede subito che le tue sono buonissime hanno un aspetto degno di una vetrina di pasticceria.
    Complimenti!

    RispondiElimina
  49. Si, si, si! A me hai convinto da subito! Sono pronta per una scorpacciata, ce ne sono una decina per me? ;-)

    RispondiElimina
  50. Ciao Alice, magnifiche queste ciambelle e sicuramente buonissime! Siii mi hai proprio convinto a friggere! A prest!

    RispondiElimina
  51. La frittura è il metodo di cottura più goloso e questa ciambelle sembrano dimostrarlo.

    RispondiElimina
  52. Sì, le ciambelle e le bombe fritte sono tipiche di questo periodo, anche all'estero. Sei bravissima, le foto sono stupende!!
    Se ti va puoi partecipare al mio Linky Party "La cucina di una volta" con una tua ricetta! A presto!
    Pamela
    www.lavitafrugale.com

    RispondiElimina
  53. Alice queste ciambelle sono una vera goduria! Troppo golose! Un bacione...

    RispondiElimina
  54. convinta???? con me sfondi una porta aperta!!!!!!
    bravissima come sempre!!!

    RispondiElimina
  55. mi sa che le nostre mamma ci preparavano tutte le stesse ciambelle, ho una ricetta molto simile a questa e sono buonissime, sarà che è un ricordo dell'infanzia? un bacio

    RispondiElimina
  56. le ciambelle di quando ero piccola anche mia nonna solo con le patate e anche per le brioche metteva le patate lesse sono una meraviglia compliemnti

    RispondiElimina
  57. ...senza parole....vorrei solo mangiarne una quantità industrirale!!!! bravissima!!!!

    RispondiElimina
  58. Il mio problema è sempre lo stesso: come sostituire il latte?

    RispondiElimina