20 febbraio 2013

La torta caprese: un capolavoro del '900

La Torta Caprese prende il nome dal suo luogo di origine, Capri. Secondo la leggenda, sarebbe nata da un'involontaria creazione di un pasticcere nel 1920. La scrittrice sorrentina Cecilia Coppola ne racconta la storia nel suo libro "Zeppole, struffoli e chiffon rosso" dove si legge: «pare che il cuoco Carmine Di Fiore avesse dimenticato di mettere la farina in una torta di mandorle che stava preparando per tre malavitosi americani giunti a Capri per acquistare una partita di ghette per Al Capone. Il risultato fu così buono che i tre americani ne pretesero la ricetta.  Di Fiore, battezzata la  torta con il nome di "caprese", iniziò a produrla con regolarità, ottenendo in poco tempo grande successo e molti proseliti».  Nella mia vita ho assaggiato tante capresi, è in assoluto la mia torta preferita, e ho provato varie ricette anche di grandi chef. Montersino usa il cacao. Sal De Riso usa cioccolato fondente, ma mette la fecola. Molte ricette usano qualche grammo di lievito…. Leggendo in vari testi di cucina e vagando nel web emerge un solo dato certo, che non esistono due ricette uguali della caprese neanche a pagarle!
Un giorno, in un magnifico ristorante della costiera amalfitana, ho assaggiato  la più divina, scioglievole e goduriosa caprese che le mie papille gustative avessero mai assaporato….potevo io non tentare di rubare la ricetta allo chef ?! Giammai! Complice la lunga permanenza e la mia testardaggine ecco a voi quella che in costiera viene definita l’originale capolavoro del ‘900. Come noterete, la ricetta non prevede l’uso né di farina né di lievito. Al di là dei dosaggi di zucchero, uova e cioccolato, la differenza sostanziale è proprio la presenza o meglio l’assenza della farina o della fecola e del lievito. Il motivo è semplice: la caprese perfetta ha un cuore morbidissimo ed umido, di deve quasi sciogliere in bocca, risultato che la presenza della farina non consentirebbe. 

 "Cucinare è come amare... o ci si abbandona completamente o si rinuncia."
Harriet Van Horne

 ed io a questa torta mi abbandono completamente!





Ingredienti
150 gr di mandorle pelate
125 gr di cioccolato fondente di ottima qualità
125 gr di burro
3 uova bio (circa 180gr)
100 gr di zucchero semolato fine
sale q.b.
cioccolato bianco per la copertura da grattuggiare al momento
 
 
Procedimento
Fate tostare leggermente le mandorle nel forno a 180°, quindi lasciatele raffreddare molto bene. Una volta fredde frullatele con il mixer. Spezzettate il cioccolato fondente  e fatelo sciogliere a bagnomaria, insieme  al burro, fino a quando il composto risulterà ben liscio, quindi lasciatelo un poco intiepidire. Separate i tuorli dagli albumi. A mano, sbattete a crema i tuorli con lo zucchero in una ciotola capiente e  utilizzando la frusta elettrica montare gli albumi a neve ben ferma con un pizzico di sale. Aggiungete  al cioccolato fondente, ormai tiepido, le mandorle tritate. Amalgamate bene e unite questo composto ai tuorli con lo zucchero. Amalgamate nuovamente molto bene  e poi  unite delicatamente gli albumi montati a neve in due volte  aiutandovi con una spatola in silicone o con un mestolo di legno, incorporando gli albumi dal basso verso l’alto molto delicatamente con gesti ampi così da far incorporare al composto molta aria.  Prendete  una tortiera di cm 20 di diametro e foderatela con carta forno, precedentemente bagnata in acqua tiepida e ben strizzata,  versate al suo interno il composto preparato ed  infornate la torta caprese in forno già caldo a 180° in modalità statica per circa 30/35 minuti. Trascorso il tempo necessario, estraete la torta dal forno e lasciatela raffreddare nel suo stampo. Poi trasferitela delicatamente su una gratella per dolci e lasciatela raffreddare completamente. Quindi  ponetela su di un piatto da portata, a questo punto potete  spolverizzare la torta semplicemente con dello zucchero a velo, che però essendo una torta particolarmente umida tenderebbe ad esserne assorbito facilmente, oppure per ovviare il problema e renderla più particolare potete, come ho fatto io, ricoprirla di cioccolato bianco grattato a mano con l’utensile adatto e anche con qualche ricciolo di cioccolato, io per fare questi ultimi ho usato un semplice pelacarote.
Conservate la torta a temperatura ambiente, possibilmente sotto una campana di vetro, dura perfetta per 3/4 giorni. Adattissima sia come fine pasto sia per un tè del pomeriggio. Assaggiate e .... godete!
Buon appetito!






Buona giornata!




58 commenti:

  1. Non ho mai preparato la caprese ma la tua ricetta mi invoglia moltissimo...
    Ottima e facile da preparare al più presto!!!

    RispondiElimina
  2. E come si può non abbandonarsi completamente a questa meraviglia golosa? E' la torta al cioccolato piu goduriosa che conosca insieme alla tenerina. Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  3. E' una vita che voglio farla.
    Una delle torte che amo di più!
    Mi hai fatto tornare la voglia...
    Un bacino e buona settimana!

    RispondiElimina
  4. Mi ci abbandono, mi ci abbandono! Impossibile resistere! :D La caprese è un vero capolavoro.. e la tua è spettacolare!! :D Complimenti e un fettino me lo prendo subito subito :D Buon lunedì!

    RispondiElimina
  5. Questa torta è una vera e propria delizia!!!

    RispondiElimina
  6. mamma che buona! e al cioccolato non l'ho ancora fatta, proverò la tua! buona settimana!

    RispondiElimina
  7. Ciao Alice, anche io mi abbandonerei volentieri ad una fetta di questa caprese,è... divina, davvero molto invitante!!!
    Bravissima!!!
    Bacioni, buona giornata :))

    RispondiElimina
  8. davvero se ben fatta e' una cosa indescrivibile!

    RispondiElimina
  9. E' una bellezza! L'ho preparata poco tempo fa, ma purtroppo non l'ho potuta assaggiare per la mia allergia alle mandorle... :-(

    RispondiElimina
  10. Che buona che deve essere le mandorle la lasciano umidina vero? Che delizia! Comnplimenti

    RispondiElimina
  11. la torta caprese non me la faccio sfuggire la proverò appena possibile grazie un abbraccio

    RispondiElimina
  12. E' buonissima ..lo fatto anch'io!
    ciao ..buona settimana!

    RispondiElimina
  13. sono d'accordo,e' una torta meravigliosamente buona e senza troppi fronzoli!

    RispondiElimina
  14. Grazie per le notizie, che è sempre piacevole leggere e per questa torta che non preparo per non essere "costretta" a mangiare , perchè è impossibile resisterle!

    RispondiElimina
  15. Si scioglie in bocca o è una mia idea? Sembra davvero buonissima... e pur avendola vista diverse volte a giro, sai che non l'ho mai assaggiata?
    Felice inizio settimana!!
    Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  16. Non c'è torta miglior, buonissima.

    RispondiElimina
  17. Complimenti, dev'essere una favola questa torta!
    La metto in lista, spero di trovare il tempo di farla anch'io.
    Buon inizio di settimana.
    Stefania

    RispondiElimina
  18. Non ho mai provato questa ricetta!
    Sembra ottima a quanto vedo.. segno la ricetta! Voglio provarla!

    RispondiElimina
  19. In questo periodo non faccio altro che dolci cioccolatosi, che in casa amano particolarmente questa tua caprese e' proprio da fare troppo buona!!!Un abbraccio e buona convalescenza!!!

    RispondiElimina
  20. Alicetta, anche io la adoro e non ci metto né Farina né lievito. Ma bella mia... la glassa al cioccolato bianco sopra è divina e non la conoscevo. Tra due mesi me ne faccio una piccola piccola tutta per me!!!! Bacio!

    RispondiElimina
  21. E' troppo buona... l'ho assaggiata una volta tanti anni fa! Al momento devo provare a ricrearla con olio anzichè burro non potendolo usare! La tua sembra così golosa.. mamma mia!! Quella fetta è la mia? Un bacio e buon lunedì :-)

    RispondiElimina
  22. la mia preferita...ottima!!! ciao cara ^^

    RispondiElimina
  23. Non sono una grande amante dei dolci, ma ci sono alcuni a cui non so resistere: uno e la torta caprese.
    Mi copio la ricetta. Grazie.

    RispondiElimina
  24. una torta favolosa che ho sempre gustato ma mai realizzato...terrò presente la tua ricetta, dalla foto sembra super!!!!!!!
    Come stai?!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  25. Da napoletana qui caschi a fagiolo e poi l`adoro é tra i miei dolci, la tua é davvero una tentazione!! Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  26. Strepitosa!E' giustamente famosa anche qui in Inghilterra,il che mi consente di papparla spesso...
    La storia poi e' una chicca!
    Bacioni.

    RispondiElimina
  27. Uuuu quanto mi piace la torta caprese :P Che goduria dev'essere!! Non sapevo esistessero diverse ricette, ma mi fido della tua, è da provare assolutamente! E grazie per l'aneddoto storico, credo che mi procurerò il libro della Coppola :-)
    un bacione e buon lunedì

    RispondiElimina
  28. La pasta la trovo al todis vicino la stazione tuscolana. Anche calamarata Pincinelle Tonnarelli ecc ecc... Adesso non mi ricordo la marca. Poi da casa te lo faccio sapere. Sono buste trasparenti con il sottovuoto più o meno ... blando. Va conservata in frigo e a me piace tanto. Si cuoce in pochissimi minuti. Non so se negli altri todis ce l'hanno...

    RispondiElimina
  29. Ciao carissima ..grazie per il bel commento.. Passo per prendere un pezzo di caprese, il mio dolce Campano insieme al babà , sono i preferiti. Ti abbraccio e buon inizio settimana.
    Inco

    RispondiElimina
  30. Che meraviglia Alice, io l'ho fatta una sola volta...ma era una schifezza, la tua è perfetta!!!! un bacione

    RispondiElimina
  31. Che meraviglia , è proprio quello che ci vorrebbe oggi... la mia giornata è già cominciata in modo distratto :P Buon lunedi!!!!

    RispondiElimina
  32. Che belle le storie dietro alle ricette! grazie per averci raccontato quella della caprese, un dolce che anche io amo molto, e sì in rete trovi proprio di ogni.. io credo a te e ammiro la tua testardaggine forse perchè ce l'ho anch'io!! questa caprese è meravigliosa, in più naturalmente senza glutine nel caso ci sia un celiaco a cena (ed io ce l'ho spesso!!) me la segno subito! grazie Alice!!! ps come prosegue la convalescenza? direi bene... :-) auguroni ancora di pronta guarigione!

    RispondiElimina
  33. Fortuna che sei testarda, così adesso possiamo provare questa ricetta speciale. Questa caprese ha davvero un'aspetto favoloso...mi hai fatto venire una voglia :)

    RispondiElimina
  34. Ottima la tua caprese! Questa è la volta buona che proviamo anche noi a prepararla!
    A presto

    RispondiElimina
  35. Ciao Esme! Questa te lo copio assolutamente perché è vero quello che dici : non c'è una ricetta di questa torta uguale all'altra.... Ho provato a farla con la ricetta di una napoletana ma non mi ha soddisfatto... Ti faccio sapere!

    RispondiElimina
  36. mmm buona la caprese... l'ho fatta anch'io qualche tempo fà..ma non sapevo che fosse origine di uno sbaglio. certo le migliori ricette nascono da errori...vero?
    sono tornata..piano piano mi rimetto in sesto..mi sto ancora godendo i benefici della vacanza... piano piano pianooooo
    buona giornata!

    RispondiElimina
  37. Bè a me la caprese manca, nel senso che non l'ho mai preparata.. Da noi si mangiano più altri tipi di torta al cioccolato! Però che buona che è.. le ricette migliori nascono sempre dagli errori.. A pensarci bene è molto incoraggiante!
    A presto cara:*

    RispondiElimina
  38. Quando devo fare un dolce da portare,scelgo sempre la caprese sia perchè posso prepararla in anticipo e poi perchè è apprezzata da grandi e piccini.Condivido la tua scelta di non usare farine,perchè come dici tu,la vera caprese ha un cuore quasi fondente!E' una magia questo dolce,se poi lo si assaggia in costiera quasi ci si perde...Un abbraccio cara e grazie!

    RispondiElimina
  39. Guarda, mi abbandono anche io :o)
    Mi piace moltissimo con quel cuore umido, mi sembra davvero realizzata a dovere.
    Complimenti.

    RispondiElimina
  40. un capolavoro anche di oggi che non finirei mai di mangiare :-)

    RispondiElimina
  41. Ho letto giorni fa di questo dolce e la sua storia mi sembra su Sale&Pepe però ho perso la ricetta. Ricordo diceva dovesse essere k'originale ma ora mi copio la tua grazie e ciaoooo

    RispondiElimina
  42. Ciao Alice,
    sono contenta che le notizie date dal medico siano abbastanza rassicuranti, sono sicura che non sia niente altrimenti non si sarebbe sbilanciato.
    Anche a me piace molto la caprese e ne ho mangiate di veramente buone ma quando l'ho fatta io invece di mettere le mandorle tritate ho utilizzato la farina di mandorle e chiaramente il risultato non è stato lo stesso. Per me la torta migliore è la sacher...comunque renditi conto che al mio fidanzato non piacciono i dolci genere ''si scioglie in bocca'' ma preferisce il genere torcolo da inzuppare...non commento neanche guarda. Renditi conto!
    Ciao e a presto!Bella foto!

    RispondiElimina
  43. torta meravigliosa, non ho mai avuto il coraggio di farla, ma lo troverò, con la tua ricetta! io ho già la farina di mandorle in dispensa, pensi che potrei sostituirla alle mandorle tostate e frullate?

    RispondiElimina
  44. mi abbandono anch'io,non so resistere alla caprese:))))

    RispondiElimina
  45. Queste foto sono tentatrici. Come si può rinunciare a tanta golosità? A te la risposta e a me una fetta di caprese!!!! Bacioni

    RispondiElimina
  46. Condivido in pieno la frase e mi abbandono completamente a questa tua torta che tra tutti i dolci mi piace particolarmente!!

    RispondiElimina
  47. Esme e' troppo buona, ho aggiunto il tuo blog tra i miei preferiti!
    Un bacio ISA

    RispondiElimina
  48. sai che non l'ho mai fatta? ma dopo questa accurata spiegazione non ho scuse, so già che mio marito apprezzerà eccome!

    RispondiElimina
  49. Ciao Alice, la torta caprese è una delle mie torte preferite. Ottima la tua versione, devo provarla! A presto.

    RispondiElimina
  50. Chi ama la caprese? IO
    Chi ama TROPPO o dolci? IO
    :D

    RispondiElimina
  51. mangiai questa torta a palinuro e ne rimasi estasiata!

    RispondiElimina
  52. Non l'ho mai assaggiata la caprese.. ma sarei veramente curiosa di provarla!!

    RispondiElimina
  53. mai preparata, ma penso che valga la pena provare, a presto

    RispondiElimina
  54. Ciao, sono alla ricerca di una vera torta caprese, ma come dici tu ce ne sono tante versioni. La tua ricetta te l'ha data il cuoco di quel ristorante o sei riuscita tu da sola a ricrearla?

    RispondiElimina

  55. @silvia gli ho dovuto fare 15 giorni di corte per ottenerla! Provala è una libidine

    RispondiElimina