7 marzo 2013

Pane di grano duro senza impasto ... veloce e facilissimo!

Tutti i ragazzi fanno sport e quasi tutti, come dice mia madre, fanno sport normali: nuoto, calcio, danza, judo ecc. Mia figlia invece non fa uno sport...mia madre direbbe normale, io dico usuale. Quando aveva sei anni ha voluto essere iscritta a danza classica, era bellissima con il  tutù rosa, ma evidentemente piaceva solo a me visto che l’amore per il ballo è durato solo un anno! A sette anni decidiamo di mandarla a nuoto e li miracolosamente resiste per 5 anni. Poi si torna alla danza, ma moderna questa volta e resiste due anni, poi un anno sabatico di riflessione su quello che voleva fare ( ma vi rendete conto del caratterino, l'unica cosa che non ha mai mollato è stato lo sci!!) e poi l’anno scorso torna a casa e mi dice: “ mamma  ho deciso, mi iscrivo a scherma, ma non quella sportiva con il fioretto,  mi iscrivo a scherma storica” Ora non so voi, ma io prima di quel momento, di scherma ne conoscevo solo un tipo e non sapevo neanche che esistesse un disciplina del genere, invece ho scoperto un mondo affascinante. Nelle Accademie della Scherma Storica si pratica la scherma tradizionale in base ai programmi didattici sviluppati attraverso uno studio approfondito e rigoroso dei trattati scritti dai Maestri d’Arme vissuti dal 1200 al 1920.  Tutte le armi sono precise repliche di quelle originali, uguali in lunghezza, peso e bilanciamento. E vi posso assicurare che mi fa un certo effetto vedere mia figlia (è alta 1.60 e pesa 48kg) combattere con una spada a due mani , cioè una spada di tipo tardo medievale, lunga tra i 110 e i 150 centimetri e pesante tra un 1,5/2,5 kg. Fatevi due conti e immaginate la scena… Eppure ormai pratica questo sport a livello agonistico e domenica scorsa ha partecipato alle sue prime gare regionali, non ha raggiunto il podio, ma io sono estremamente orgogliosa di lei, perché ha combattuto bene, lealmente e ha comunque superato il primo girone. Brava amore di mamma! Alle prossime andrai ancora meglio! Però con voi sarò sincera fino in fondo, a lei non lo direi mai, anche se protettissima da tutte le misure di sicurezza previste dal CONI, vederla combattere mi fa paura! Ma l’amore di una mamma è anche questo, tenersi dentro e ben nascosti certi sentimenti perché mai dobbiamo in nessun modo tarpare le ali ai nostri figli. Non credete? Ed ora basta chiacchiere e veniamo alla ricetta di oggi. Pensavate che mi stessi dimenticando eh? Stanca e rimbambita si ( ieri sono  tornata  in ufficio dopo 18 giorni e vi lascio immaginare quello che ho trovato!) ma arrivare a dimenticarmi una ricetta giammai! Oggi più che una ricetta, vi lascio una tecnica. Un modo facilissimo per fare il pane nel giro di un paio d’ore. Metodo molto conosciuto tra le blogger, che io personalmente ho scoperto tanto tempo fa qui e che poi mi è tornato in mente rivedendolo pochi tempo fa da Simona . Per chi ancora non lo conoscesse provatelo e non vi pentirete e poi è perfetto per avere il pane fresco anche la domenica! 


Ingredienti
per  6 pagnottelle grandi
 
250gr di farina 00
250 gr di semola di grano duro
400 ml. di acqua tiepida
mezzo cubetto di lievito di birra
1 cucchiaino di miele di acacia
1 + ½  cucchiaino di sale

Procedimento

Mettete a sciogliere il lievito ed il miele in una parte dell’acqua tiepida. In una ciotola grande mettete la farina, fate la buca e aggiungete il liquido mescolando velocemente con una forchetta, poi  aggiungete il resto dell’acqua e  in ultimo il sale sempre mescolando solo con la forchetta. Risulterà un composto appiccicoso, non liscio e così deve essere. Spolverizzate tutta la superficie con abbondante farina di semola e mettete  a lievitare per un'ora e mezza, siggillando bene la ciotola con della pellicola trasparente e tenendo al caldo sotto un telo. Riprendete quindi l'impasto e con l’aiuto di una lecca pentola  riversatelo direttamente sulla leccarda del forno che avrete precedentemente coperto di carta forno e abbondantemente infarinato con la semola di grano duro. Durante questo passaggio bisogna fare  in modo che la parte infarinata rimanga  rivolta verso l'alto. Dividete l'impasto in 6 pagnottine (aiutatevi con una paletta di legno e tenetele leggermente  distanziate tra loro. Infornate  a 240° per circa 30 minuti  in modalità statica. Vi consiglio passati  i 30 minuti di cottura di spegnere il forno e lasciare il pane dentro, il suo meglio lo dà dopo un paio d’ore, perché sarà ancora caldo ma la mollica avrà in questo modo perso l’umidità.
Buon appetito!



Buona giornata
e alla prossima ricetta!


41 commenti:

  1. davvero veloce..utile in molti casi..

    RispondiElimina
  2. Cuore di mamma davvero e ti ammiro per questo. Anch’io al posto tuo sarei un po’ preoccupata ma cercherei di tenere dentro le mie paure perchè penso sia la cosa giusta ma ti assicuro che non sempre è così. Neanche quando i figli hanno 50 anni!
    Questo pane è un’idea geniale e mi piace tanto il mix con la farina di grano duro. Un abbraccio e complimenti alla tua piccola-grande spadaccina :) Buona giornata

    RispondiElimina
  3. Ciao Alice, anche a me farebbe paura vedere mia figlia usare delle armi così grosse, ma se è quello che vuole, è giusto che continui con la sua passione!
    Quel tipo di pane lo faccio anche io, è buonissimo, brava il tuo è perfetto!!!
    Bacioni, buona giornata

    RispondiElimina
  4. farebba molta paura anche a me, ma se a lei va bene, no si può negare.. ottima questo pane, veloce e buono

    RispondiElimina
  5. Tua figlia è grandiosa! :) E' normale essere preoccupati, ma vedrai.. la guideranno passo passo e lei imparerà qualcosa di nuovo, di originale, che la legherà al'amore per la storia e le tradizioni. Ha dimostrato di avere originalità, interessa reale per qualcosa che l'affascina e al di là di ovvie preoccupazioni imparerà qualcosa di cui farà tesoro! :) Certo che al primo momento può lasciare sconcertati, può dare adito a pensare che forse ci si può fare del male.. ma dai fiducia agli insegnanti e alla tua figliola. Io sarei orgogliosa di lei :) Un bacione e che pane delizioso, tesoro mio!! :D

    RispondiElimina
  6. ciao Alice
    ammirazione per la tua piccola!! Qualunque sport tempra lo spirito e il fisico!!
    Riguardo al pane devo dire che è da tanto che non lo faccio così ma è vero è veloce e buono! Io ormai sono "prigioniera" del l.m. ma questa tua tecnica è efficace e sicura!...collaudata ^_^
    baci

    RispondiElimina
  7. Certo che la tua bimba ha scelto uno sport bello tosto ma se è quello che le piace fai bene a sostenerla perchè le scelte dei figli vanno sempre seguite e incoraggiate con amore e a tua figlia di certo questo non manca!!!!La ricetta del pane la segno subito mi piace troppo!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  8. Core de mamma sua!!!!!! son riamsta così O_O scherma storica?? Nons apevo nemmeno esistesse!! Caspita quanto deve essere difficile questo sport.. e che peso la spada caspiterina!! Complimenti a tua figlia!!! Ottimo il pane senza impasto!!! baci e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  9. lo sport fa bene tutto, e ormai le ragazze sono bravissime nelle arti marziali e perché no, con la spada a due mani! complimenti per la gara, la prossima volta sicuramente salirà sul podio. Non conoscevo questo pane, il risultato mi sembra perfetto, mollica soffice e bella crosta!

    RispondiElimina
  10. sei fantastica cara...un pane davvero favoloso!
    bacione

    RispondiElimina
  11. Bello questo pane mi piace sia per la sua sofficita che per la velocita con cui viene preparato mi sa che lo faccio per stasera !!!Un bacione grande!!!

    RispondiElimina
  12. Wowww complimenti alla figlioletta! Comunque credo sia una caratteristica delle femminucce cambiare sport così spesso, è successo anche a me, non so quanti ne ho cambiati prima di trovare quello che faceva per me, la pallavolo! Invece anche mio fratello ha fatto scherma (la scherma normale :-/) e gli piacevo molto, è uno sport elegante!
    Complimenti per il pane!!

    RispondiElimina
  13. ciao Alice ,questo pane veloce e' molto buono,complimenti e un abbraccio grande !!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  14. passo veloce dai muffins di nigella, mi tappo gli occhi davanti al pane veloce!!! Marò ... e io che vado a surrogati!!!
    Bella ricetta hai provato utile soprattutto quando ti capita qualche ospite tra capo e collo e non hai neanche una fettina di pane nel freezer!! Cuore di mamma... ti confesso che io me la farei sotto e anche io zitta e col sorriso sulle labbra!!! Bacione... Per Castroni ti ho risposto dove sul post. Lo avevano chiesto anche altri!!! Comunque sì ce l'hanno ma non tutti...

    RispondiElimina
  15. è anche questo un modo per crescere e prendere le decisioni giuste...tu sei una mamma meravigliosa e la aiuti tanto...molto curiosa la nuova disciplina,non ne sapevo che esistessi ....complimenti per il pane,merendiamo?baci :*

    RispondiElimina
  16. ma dai che carina Alice ma non importava che tu mi citassi!!! oddio che emozione essere citata da te!! non so che dire...oddio...!
    grazieeeeeeeeeeeeee

    per tua figlia: è una ganza, lasciatelo dire, uscire dal gruppo secondo me è sempre segno di carattere!!

    RispondiElimina
  17. ah che buona questa ricetta di pane....baci e buona giornata!

    RispondiElimina
  18. Oggi vedo pane dappertutto...bellissimo anche il tuo!!!!

    RispondiElimina
  19. FANTASTICO QUESTO FILONE.

    RispondiElimina
  20. La scherma è elegantissima come sport secondo me!! Anche molto interessante. Questo pane ti è venuto meraviglioso!

    RispondiElimina
  21. Io tifo per l'originalità sai?
    Vedrai che ripaga tanto :)
    Tanto dolce tu.
    Un bacino

    RispondiElimina
  22. sarei preoccupata anch'io, ti capisco!
    il pane è spettacolare!ciaooooooo

    RispondiElimina
  23. sarei preoccupata anch'io, ti capisco!
    il pane è spettacolare!ciaooooooo

    RispondiElimina
  24. Non conoscevo questo pane! che bella idea, è bellissimo da vedere, poi fatto con la farina di semola per me ha quel gusto in più! tua figlia ha davvero il suo carattere, e questa è una gran bella cosa...e tu sei una mamma super perchè la sai seguire e segui le sue indicazioni. anche io ci ho provato col tutù...ma anche a me è andata male!!!!per il momento, però, pattiniamo.... ;)

    RispondiElimina
  25. Ciao, meraviglioso il pane e....meravigliosa tua figlia che dimostra di avere un bel caratterino e una forte personalità che la porterà dove vuole!!!
    Baci

    RispondiElimina
  26. certo è uno sport bello tosto ma se lei è felice.....complimenti per il pane!!!

    RispondiElimina
  27. Non c'è niente di meglio che lasciare libertà di scelta ai nostri figli... solo così riusciranno a fare grandi cose nella vita! Come te con il tuo pane.... ;)

    RispondiElimina
  28. Non ne conoscevo neanche io l'esistenza di questo sport, sarei curiosa di sapere come lo ha conosciuto. Tu comunque sei veramente in gamba, non so se io riuscissi a fare come te. Comodissima questa ricetta di pane considerando che ha anche un ottimo aspetto. Ciao.

    RispondiElimina
  29. nn conoscevo questo metodo, pensa!!
    con questi sport nn si sa più come fare tar lezioni compiti ecc... insomma ci vorrebbe un poì di pace!!!
    baci

    RispondiElimina
  30. Non non conoscevo questo sport e mi sembra davvero interessante, tu da mamma hai delle paure giustificate ma sono certa che le norme di sicurezza siano essenziali nello sport e ancor di più se parliamo di livello agonistico quindi, stai tranquilla, è tutto sotto controllo!
    E grazie per questa preziosa ricetta, da provare al più presto!
    Un abbraccio,
    More

    RispondiElimina
  31. davvero spettacolare ti è venuto degno del migliore panificio ...un abbraccio simmy

    RispondiElimina
  32. Mi piae tua figlia, mi ricorda come ero io da piccola. Mi piacevano tanto gli sport "da maschiaccio" ma in casa mia era una tragedia. La spada poi mi affascinava tantissimo ma purtroppo non sono mai riuscita a convincere mia mamma a farmela fare. Fai bene ad assecondare le inclinazione di tua figlia, magari non te lo ha mai detto apertamente ma sono sicura che ti sia veramente grata per questo, perchè le permetti di esprimere il suo essere

    RispondiElimina
  33. sei molto brava ho visto alcune ricette che mi piacciono molto me le scrivo

    RispondiElimina
  34. Sembra sofficissimo, sei stata davvero brava!

    RispondiElimina
  35. interessante la ricetta, veloce e funzionale. Mi piace il passaggio diretto dalla lievitazione alla leccarda del forno con la testa infarinata in alto. E che dire di tua figlia una meraviglia! Sono discipline antiche che danno equilibrio e portamento e un non so che di estremamente romantico e nostalgico. Gran bella ragazza hai davvero complimenti. Baciotti mony

    RispondiElimina
  36. Nooooooo tua figlia è il mito!
    Ti prego falle un milione di complimenti da parte mia (lo so che soffri, ma lei è proprio TOSTA :D).
    Una di queste colta provo a farla questa ricetta...chissà che combino... :P
    Baci

    RispondiElimina
  37. che bella "scherma storica"! Deve essere una tipetta in gamba!!! :-)
    E che bello questo pane.....

    RispondiElimina
  38. grande tua figlia! Falle i miei complimenti. I miei figli fanno scherma ed è già abbastanza strano da vedere, mi posso immaginare nella variante storica. Davvero bello! Il tuo pane è un vero incanto, bravissima!

    RispondiElimina
  39. Alice, sii orgogliosa di tua figlia ! Sono fermamente convinta che il miglior lavoro che possiamo fare come genitori e' quello di aiutare i figli a far emergere le loro passioni e attitudini. Si, ci ha messo un po', ha cambiato vari sport ma alla fine la sua inclinazione vera e' uscita. Comunque anch'io sarei preoccupata ! Un bacione

    RispondiElimina