24 marzo 2020

Biscotti al cioccolato … per non pensare


E’ normale che esista la paura in ogni uomo
l’importante è che sia accompagnata dal coraggio
Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura
altrimenti diventa un ostacolo 
che impedisce di andare avanti

(Paolo Borsellino)


Che periodo! Mai mi sarei aspettata di vivere momenti come questi. La mia generazione ha convissuto con i terremoti, le alluvioni, il terrorismo … ma una pandemia mondiale … neanche nel mio peggior incubo. Di tutti i primati che orgogliosamente ci avrebbero unito come nazione, quello di essere il paese più martoriato da questo maledetto virus ce lo saremmo proprio evitato. Eppure per quanto i numeri aumentino … di incoscienti in giro ce ne sono ancora troppi. Ma ditemi di voi, com'è la situazione nella vostra zona? E come affrontate la quarantena? Io lavorando, sono come molti italiani in smart working, cucinando, leggendo libri, e vedendo film. In cucina, sinceramente, sto cercando di non stravolgere le nostre abitudini alimentari, però indubbiamente sto facendo molti più dolci. Siamo tutti e tre in casa e tra colazioni e merende … spariscono facilmente. Quindi ve ne beccherete parecchi nei prossimi post! 




Ingredienti

250 gr di farina di farro
100 gr di zucchero a velo (possibilmente di canna) 
30 gr di cacao amaro
170 g di burro freddo
2 tuorli d' uovo
un cucchiaio di acqua fredda
un pizzico di sale



Procedimento
Preparate la frolla con il robot da cucina, inserendo le lame. Frullate prima la farina con il burro e poi aggiungete il cacao e lo zucchero, date un’altra frullata e poi aggiungete le uova e l’acqua, seguitando ad amalgamare fino a formare la classica “palla”. Togliete l'impasto dalla ciotola del robot e lavoratelo qualche minuto a mano, fino ad ottenere un bel composto liscio. A questo punto avvolgete la frolla con della pellicola trasparente e mettetela a riposare in frigo per almeno un’ora. Trascorso questo tempo, riprendete l’impasto, poggiatelo sul piano di lavoro e stendetelo con il mattarello fino a formare una sfoglia di circa 3/4 mm di spessore. Tagliate i biscotti della forma che preferite, quindi foderate una teglia con la carta forno e allineateli uno accanto all'altro. Cuoceteli in forno caldo in modalità areata a 180° per circa 15 minuti. Sfornateli e lasciateli raffreddare su una gratella per dolci. Si conservano perfettamente per parecchi giorni nella classica scatola di latta.
Buon appetito!





Buona vita 
e alla prossima ricetta!




55 commenti:

  1. Cara Alice, che bello chiudere la domenica con dei buoni biscotti come questi!!!
    Ciao e buona domenica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso 

    RispondiElimina
  2. Mai mi sarei immaginata di vivere una situazione del genere. Vorrei tanto fosse solo un brutto sogno da cui svegliarmi da un momento all'altro ma purtroppo è la dura realtà :( Le giornate chiusa in casa, da sola, diventano sempre più pesanti, l'umore è a terra e non ho neanche voglia di cucinare. Riesco almeno a fare un po' di attività fisica in casa. La mia palestra ha organizzato corsi in diretta su FB e sono la mia salvezza dallo sclero totale. Sarei dovuta scendere a casa dai miei per fine aprile, festeggiano 50 anni di matrimonio e avevo fatto il biglietto da gennaio ma l'ho annullato. Ogni giorno che passa perdo sempre più la speranza di poterne fare uno nuovo :( Spero finisca tutto il prima possibile, soprattutto per le regioni più colpite e per tutti quei medici che davvero si stanno facendo in 10 in questa emergenza.
    I tuoi biscottini con quei 3 occhietti non so perché mi hanno strappato un sorriso.
    Un abbraccio tesoro, teniamo duro. Prima o poi ne usciremo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speravo tanto fossi riuscita a raggiungere i tuoi prima della chiusura, comunque l'importante in questo momento è rimanere tutti in salute...anche se lontani dagli affetti più cari.
      un bacio

      Elimina
  3. Risposte
    1. grazie tesoro, sei sempre molto cara
      un bacio

      Elimina
    2. Well we are at home and some times Im quiet and try to dont think so much . Anche te lavoro, cocino, leo but sometimes I feel so sad with this and think why ? I dont know only pray and wait. Un abbraccio forte, forte a tutti from here. Gloria

      Elimina
  4. Cara Alice strano che non vedo il mio commento.
    Comunque lo ripeto, i biscotti sono la mia passione mi piacciono tutti.
    Ciao e buon inizio della settimana, con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. Io continuo ad andare al lavoro per garantire l'attività didattica ai ragazzi. Secondo me in giro di gente ce n'è ancora troppa però dalla settimana scorsa quando qua hanno vietato l'attività sportiva ce n'è molta meno. La cosa critica sono le code al super, ore di fila. Anche io sto cercando di limitare al minimo le schifezze mangiate durante il giorno ma è innegabile che si abbia più voglia di qualcosa di buono. Sarà la noia o la tristezza ma vedo che mi capita magari la sera di mangiare un paio di biscotti, cosa che non facevo prima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece ho ricominciato a mangiare la nutella...!
      Teniamo duro e ne usciremo più forti che mai, anche se sicuramente ingrassati!

      Elimina
    2. crdo che il peso sarà il minore dei nostri problemi ;-)

      Elimina
  6. Ciao Alice, grazie per essere passata da me,noi stiamo siamo tutti e 3 a casa tra dolci pane e focaccia... ,la situazione è strana e incredibile a tratti difficile dato che solitamente siamo abituati ad andare a comprare pane e beni di prima necessità senza file prima di entrare o fogli tra le mani per uscire ma per questo periodo così si deve fare e così faremo per fare sì che ci sia meno contagio e che tutto possa finire bene e tornare alla normalità.
    Ieri un po' di preoccupazione xchè nel mio comune nn abbiamo il supermercato (un paese di campagna con tante piccole frazioni 🙄🙄😶😶😞😞)e dobbiamo andare a 10 Min di macchina in un altro comune per comprare fortuna che x quello abbiamo il permesso se no sarebbe stato ancora più complicato, comunque dobbiamo avere pazienza fiducia e speranza.
    E dimmi dalle tue parti come va?
    Voi siete a casa tutti insieme 😊.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche noi a casa tutti insieme, però anche qui fare la spesa è complicato ci sono file lunghissime ovunque e non è facile trovare tutto.

      Elimina
  7. Ciao Alice, sono passata a salutarti, qui quasi bene, la febbre è stata superata la tosse non ancora. Qui a Piacenza è un vero disastro, non riesco più a vedere tv, giornali o altro, mi sono chiusa al mondo sperando di stare meglio, la paura è tantissima! Leggo la tua ricetta e assaggio idealmente questa bontà che fa bene allo stomaco, ma soprattutto al cuore... Un grandissimo abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non sapevo stessi male,ma non è covid? Tesoro tieni duro vedrai andrà tutto per il meglio
      un forte abbraccio

      Elimina
  8. Sono di Roma anche io.. quindi la situazione è quella da te descritta.. Io anche sono in smart working.. idem Riccardo.. che dobbiamo fare? così è.. Lavoro.. cucino.. leggo.. guardo film.. e tra un pò ci dedicheremo anche al riordino del giardino.. Golosi i tuoi biscotti e belli da vedere.. :-D baci e buona settimana.. nonostante tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che a Roma non ci possiamo lamentare troppo, la situazione non è certo tragica come al nord. Qui l'unico problema reale è fare la spesa...le file sono mostruose!

      Elimina
  9. Ciao Alice! Quando ho visto i biscotti e ancor prima di leggere ho pensato "Ecco cosa serve per non pensarci!" Noi stiamo bene e dentro casa, anche se presto io col figlio piccolo dovrò uscire, cambiare città e affrontare una operazione sua che non può essere rimandata. Spero di tornare in prima possibile ad una serenità interna ed esterna, del mondo che ci circonda. Un abbraccio grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro mi dispiace tantissimo che in questo momento tu debba affrontare una problematica sanitaria familiare non rinviabile, non è certo il massimo, ma sono sicura che andrà tutto per il meglio. Ti invio un mega in bocca al lupo per tuo figlio!
      un forte abbraccio

      Elimina
  10. Ciao Alice, deliziosi questi frollini, molto carino anche lo stampino che hai utilizzato. Non so perchè mi fa venire in mente un sole che ride .. e ci vuole proprio in questo momento. Anche io lavoro da casa, cucino molto di più, faccio più dolci, molto più pane grissini e crackers (centellinando il lievito che mi dicono sia quasi introvabile ormai), leggo moltissimo e cerco di mantenere l'impegno di 20 minuti al giorno di pilates casalingo per non fermarmi del tutto. Una vita un po' surreale, che come hai scritto tu nessuno pensava di vivere. Ma fin quando possiamo stare tranquilli nelle nostre case possiamo ritenerci molto fortunati. Ti abbraccio forte (virtualmente ora più che mai!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione in confronto ai malati, alle loro famiglie che non possono neanche stargli vicini, ai medici, agli infermieri e a tutti coloro che sono costretti a lavorare per fare in modo che noi possiamo avere almeno i beni di prima necessità ...noi siamo fortunatissimi!
      ti abbraccio forte forte

      Elimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. Cara Alice i tuoi biscotti sono simpaticissimi e sicuramente molto golosi. Noi in Piemonte siamo dietro alla Lombardia x cui... immagina 😞

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo immagino facilmente, sto praticamente sempre con la tv accesa a sentire le notizie. In bocca al lupo tesoro!

      Elimina
  13. Grazie di aver trovato il tempo di passare da me, so che ne abbiamo ma siamo anche allucinati da tutto l'insieme. Ottimo0 ma purtroppo non posso nemmeno consolarmi con i dolci. Prendo da qui. Mi raccomando stai attenta e come dici in fondo al tunnel splenderà l'arcobaleno. Un abbraccio forte Edvige

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice che stiate bene, mi raccomando stai molto attenta anche tu e cerca di uscire solo lo stretto necessario!
      un bacio

      Elimina
  14. E noi saremo felici di leggerli i tuoi dolci! Da me la situazione, come saprai, è la peggiore d'Italia e nemmeno io avrei mai voluto avere questo triste primato. Viviamo murati in casa con la spesa consegnata a domicilio. Per ora siamo riusciti ad organizzarci così. Passiamo le giornate tra tapis roulant, libri, tv e cucina ... bello si ma farlo tutti i giorni, da un mese a questa parte, è pesante. Ma resistiamo, presto tutto finirà, me lo continuo a ripetere come un mantra. Anche nel mio paesello siamo arrivati a 25 morti e non ci tengo ad aumetare questo numero, nè che lo aumentino i miei cari o amici. Speriamo dai ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo la speranza è l'unica cosa a cui possiamo attaccarci, alcuni giorni sono più duri di altri ma passerà.
      Ti abbraccio stretta stretta

      Elimina
  15. Ciao Alice come vada in Liguria lo sai dai tg forse siamo più fortunati di altri ma la paura è tanta lo stesso. Io vivo sola e quindi mi pesa molto questa assenza di contatti umani. Vado a fare lezione in università in streaming perché da casa non riesco. E' l'unico diversivo. Ti abbraccio forte e grazie per questi allegri biscotti :) A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il lavoro in questo momento, per chi può farlo via streaming o via skype è sicuramente un momento di "normalità" che aiuta a distrarsi soprattutto. Per il resto queste strane giornate solitarie passeranno, devono passare.
      un abbraccio forte

      Elimina
  16. Dalla Spagna che soffre, forza Italia. Mille baci

    RispondiElimina
  17. Ciao Alice! Tutto bene per quanto mi riguarda. In Romagna la situazione non è così peggiore come in Lombardia...speriamo bene. Sarà un lungo periodo a quale dobbiamo abituarci. C'è poco da fare. Comunque ,nostalgia della normalità a volte si sente.
    Anch'io cerco di non cambiare le abitudini alimentari...sinceramente...non sempre riesco. 😊 I tuoi biscotti sono perfetti per i miei gusti. Un dessert semplice e goloso.
    Un abbraccio...a presto! 😘🤗

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In alcune regioni stiamo meglio che in altre, ma è dura per tutti e la morsa dell'ansia per i nostri cari si fa sentire ogni giorno di più.
      Un bacio

      Elimina
  18. Si, c'è bisogno di portare la mente su altri pensieri, di sistrarci, di trovare conforto. E la cucina è un ottimo modo per farlo. E poi guarda che delizie riesci a tirar fuori!!
    Ti mando un grosso abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione non si può e non si deve sempre pensare solo all'incubo in cui stiamo vivendo, dobbiamo farlo per noi e per i nostri cari
      un bacio

      Elimina
  19. effettivamente c'è bisogno di non pensare e andare oltre, preparare i dolci aiuta dei buoni dolci cosi aiuta tutte le persone vicine ad essere più spensierate

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cucinare per distrarsi, preparare dolci per coccolare, il tutto sempre seguitando a sperare di poter riacquistare quanto prima la nostra libertà
      Un abbraccio

      Elimina
  20. E' dura....
    Io sono tra quelli che ancora devono andare a lavoro perchè l'azienda per cui lavoro rientra in quelle essenziali (anche se di fatto non è vero: le analisi per il settore tessile adesso non possono essere essenziali!). Ho paura ogni volta che esco. Per fortuna venerdì dovrebbe essere l'ultimo giorno prima della chiusura. Per non pensare, per distendere i nervi anche io cucino molto. Aspettando la fine di questo incubo.
    Grazie per la ricetta di questi biscotti: sono bellissimi e credo proprio che il mio bambino ne sarebbe ghiottissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sei una delle tante eroine del nostro meraviglioso paese. Per me non ci sono solo medici e infermieri certo loro sono in prima linea in questa assurda guerra, ma ci siete anche tutti voi che con coraggio forzato tutti i giorni vi alzate ed uscite per aiutare tutti noi a restare in casa tranquilli.
      Grazie davvero di cuore

      Elimina
  21. Ciao Alice i tuoi allegri e golosi biscotti aiutano certo a non pensare e anche questo aiuta e serve per andare avanti, restare tranquilli e positivi pensando che passerà ..... io sono a Mestre, come non aver paura per noi e per i nostri cari!!!
    Un forte abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stringiamoci virtualmente e speriamo che passi al più presto
      un bacio

      Elimina
  22. Grazie cara delle belle parole che mi hai scritto... Qua a Bergamo la situazione è catastrofica, ogni famiglia piange un lutto.... Speriamo di uscire presto da questa situazione surreale.... Golosi i tuoi biscotti, ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione è una guerra surreale con un nemico invisibile e insidioso, ma non dobbiamo smettere di credere che passerà presto
      ti abbraccio forte

      Elimina
  23. Ciao Alice, io abito a Piacenza e la situazione è drammatica. Morti e morti, sta sparendo un'intera generazione:gli anziani. Io sono terrorizzata, ho i miei genitori che sono anziani e con patologie e prego il cielo che non vadano ad allungare la lunga lista dei numeri. Sì perché per le statistiche sono numeri, ma per noi sono la famiglia. Inoltre mio figlio vive in Inghilterra e non è che lì la situazione sia rosea, anzi. Fra l'altro si sarebbe sposato a fine maggio e invece è saltato tutto. Un anno che doveva essere tra i più felici si sta rivelando una catastrofe. Ne verremo fuori certamente, speriamo non troppo ammaccati.
    Grazie per questi deliziosi biscotti.
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro mi dispiace moltissimo per tuo figlio, ma ora come si suol dire l'unica cosa importante è la salute. Da questa storia ne usciremo, ma ho paura che purtroppo ne usciremo tutti malconci. La paura per i tuoi genitori la capisco e la condivido anche io ho una mamma di 85 anni che posso sentire solo al telefono e lasciargli la spesa sullo zerbino ...
      ti abbraccio forte forte

      Elimina
  24. Carissima Alice, qui in Piemonte le cose vanno come vanno. Ho avuto la sfortuna di dover frequentare gli ospedali proprio ad inizio mese (ed ancora inizio settimana) per la mia mamma e devo dire che è stata un'esperienza che mi ha toccato. Per l'impegno, la dedizione e la fatica delle persone che lavorano nelle strutture ospedaliere non solo nel gestire il loro normale lavoro - che già in molti casi richiede un discreto pelo sullo stomaco ed anche tanta umanità - ma anche il sovraccarico che questo virus ha determinato e l'emergenza soprattutto in momenti in cui le direttive cambiavano da un momento all'altro.
    Mi viene da pensare che forse se anche le persone che dalla finestra vedo ancora correre per strada avessero assistito ad un simile "scenario", se ne starebbero a casa. Non sanno quanto sono fortunate e quanto rischiano di compromettere questa loro fortuna.
    Per quanto mi riguarda, io stessa mi reputo fortunata in quanto sono tra quei privilegiati che possono lavorare da casa per cui, una volta terminate le mie 8 ore di lavoro, mi dedico alle pulizie, alla lettura ed alla cucina, sì, ma quella del sostentamento: le pietanze da consumare ai pasti ed il pane (per limitare le uscite all'esterno) e qualche biscotto.
    Potrò dunque cimentarmi nella replica di questi tuoi che sono davvero carini e, sospetto, golosi.
    Un grande abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione ancora troppi incoscienti per strada, non riesco a comprendere se li muove la stupidità, l'egoismo o l'ignoranza. E' un periodo pesante per tutti ma noi certo in smart working siamo privilegiati rispetto a molti altri che devono ancora andare a lavorare.
      Ti abbraccio forte forte

      Elimina
  25. Non esco di casa da dieci giorni, ma lavorando con la didattica online ho poco tempo, come se lavorassi a scuola. Ottimi questi biscotti, mi segno la ricetta!
    Laura (Geillis)

    RispondiElimina
  26. qui a venezia la situazione non è delle migliori. speriamo passi in fretta questo brutto periodo. i dolcetti ci vogliono proprio per alleviare il morale :))che bontà! buon weekend!

    RispondiElimina
  27. Ciao grazie del tuo commento,spero che tu e la tua famiglia stiate bene, qui a Padova non siamo messi bene, è la città più colpita.
    Speriamo bene.
    I biscotti sono molto carini e golosi, un abbraccio

    RispondiElimina
  28. Siamo tutti sopraffatti da questa situazione, l'importante è rispettare le regole e non perdere la rotta. Cercare di mantenere una certa routine che rassicura. Cucinare aiuta e coccola il corpo e la mente <3

    RispondiElimina
  29. carissima! anche per noi è un momento difficilissimo, con le bimbe soprattutto.. il cioccolato è il mio rifugio ultimamente, quindi questi tuoi biscotti mi piacciono due volte di più <3 ti abbraccio

    RispondiElimina