12 febbraio 2021

Castagnole sofficissime al Marsala


Par che ognun di Carnevale

a suo modo possa far;

par che ora non sia male

anche pazzo diventar.

Viva dunque il Carnevale,

che diletti ci suol dar.

Carneval che tanto vale,

che fa i cuori giubilar.

(Carlo Goldoni)


Il periodo più fritto dell’anno è arrivato! Febbraio è il mese del carnevale, delle maschere, dei coriandoli e dei dolci fritti e zuccherosi. E anche quando non ci sono bimbi in casa e festicciole da organizzare la voglia di fritti golosi si appropria di ognuno di noi, anche dei più morigerati e dieta dipendenti. Non tutti però hanno il piacere di impegnarsi in lunghe e complicate preparazioni e molti non amano friggere, soprattutto se devono farlo per parecchio tempo. Quindi se volete un dolcino carnevalesco goloso, facile da fare (si sporca solo una ciotola ed una frusta) e veloce da friggere, provate queste soffici castagnole, non ve ne pentirete! E ricordatevi di inserire nella padella dell’olio, quando è ancora freddo, un piccolo spicchio di mela, da cambiare spesso durante la frittura. In questo modo riuscirete a limitare l’odore sgradevole nella vostra cucina e anche la produzione di fumo. Nel caso non aveste una mela a disposizione, dopo aver finito di cucinare, potrete eliminare l’odore di fritto facendo bollire in un pentolino delle scorze di arancia, aggiungendo verso la fine anche dei chiodi garofano. Questi due profumi abbatteranno il cattivo odore del fritto e la vostra cucina vi ringrazierà.


Ingredienti

Per circa 20 pezzi

150 gr di farina 00

50 gr di zucchero semolato

1 uovo bio

70 ml di latte 

25 ml di olio evo

10 ml di marsala  (1 cucchiaio) 

la buccia grattugiata di ½ arancia

3,5 gr di lievito per dolci

inoltre 

zucchero semolato per guarnire 

olio di semi per friggere



Procedimento

In una ciotola mettete l’uovo, il liquore, il latte e l'olio, amalgamate con una frusta a mano, poi unite lo zucchero e seguitate a mescolare sempre con la frusta. A questo punto aggiungete la farina setacciata con il lievito, poco per volta, fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Come si suol dire, l’impasto sarà pronto quando “scrive”. Lasciate riposare il composto dieci minuti prima di iniziare a friggere. Mettete a riscaldare abbondante olio da frittura in una pentola dai bordi alti e appena arriverà a temperatura versate l’impasto poco per volta aiutandovi con due cucchiaini. Friggete pochi pezzi per volta, girandole di tanto in tanto. Appena pronte scolatele e ponetele ad asciugare su carta assorbente da cucina e successivamente, quando sono ancora calde, rotolatele in una ciotolina in cui avrete versato dello zucchero semolato. Gustatele entro qualche ora o al massimo in giornata. Buon Appetito!



Buona vita

e alla prossima ricetta!




28 commenti:

  1. Ottime con il Marsala nell'impasto!!! Ne rubo una manciata ok? Un bacione e buona settimana :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ogni tanto friggere fa bene!
      un abbraccio e buona giornata!

      Elimina
  2. Nooooo fighissimi questi due consigli per limitare l'odore di fritto. non li conoscevo... quando faccio le castagnole seguo sempre la ricetta che era di mia zia a cui sono davvero molto affezionata perchè quando le mangio mi sembra di tornare bambina. Anche lei ci metteva il marsala. La ricetta in effetti assomiglia molto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amo i fritti e odio la puzza come tutti, ti assicuro che lo spicchio di mela funziona!

      Elimina
  3. Mangerei tutte ma non posso e prendo due da qui. Buona settimana.

    RispondiElimina
  4. Come si fa a resistere alle castagnole? Ottime con il profumo del marsala. Grazie degli ottimi consigli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non resisto ai fritti di carnevale, infatti tendo sempre a farne dosi ridotte per non essere tentata eccessivamente!

      Elimina
  5. Adesso con i tuoi trucchetti supererò anche le ultime remore nel friggere.. e poi queste castagnole sono spettacolari!

    RispondiElimina
  6. Grazie mille di questi suggerimenti per limitare il "puzzo" di fritto! Questa ricetta adesso mi tenta ancora di più :-P

    RispondiElimina
  7. una tira l'altra...ed è meglio che mi limito a guardarle

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No dai, almeno a carnevale uno strappo alla dieta si può fare!

      Elimina
  8. Unas damiselas estupendas se ven :-)))

    RispondiElimina
  9. Irresistibili queste castagnole😍😍😍😍

    RispondiElimina
  10. Queste sono come le ciliegie, una tira l'altra!!!!

    RispondiElimina
  11. Favolose le ho provate oggi non erano belle come le tue ma super buonissime si sciolgono in bocca grazie mille per la ricetta

    RispondiElimina
  12. Le ho fatte oggi, ottime. Ho però diminuito il latte e sostituito il marsala con il vino cotto. Ambrate e profumate.

    RispondiElimina
  13. Presente! Io non amo friggere proprio per l'odore di fritto che mi rimane addosso per giorni e giorni per non parlare di casa! pensa che non conoscevo il trucco degli spicchi di mela. In quanto a queste castagnole me le sto pappando con gli occhi, al marsala poi! Un bacio

    RispondiElimina