30 marzo 2021

Wool Roll Bread - Il mio gomitolo sofficissimo


L’aspetto delle cose varia

secondo le emozioni

e così noi vediamo magia e bellezza in loro

ma, in realtà magia e bellezza sono in noi.

(Khalil Gibran)


Ho ceduto anche io alla tentazione di infornare un Wool Roll Bread, per quanto non mi lasci facilmente sedurre dalle ricette virali della rete, a questa sofficità e originalità di formatura, non sono riuscita a resistere, complice la dolcissima Fedora di Cappucino e cornetto. A proposito, se ancora non la conoscete dovete assolutamente seguirla è bravissima e i suoi video su Instragram sono chiari e dettagliatissimi. Ma soprattutto Fedora è una persona disponibilissima e sempre pronta a supportare e ad elargire informazioni. Oltre ad essere super simpatica! Ma ora torniamo alla ricetta di oggi, a questa briosce sofficissima, formata come fosse un gomitolo di lana. Come prima volta ho preferito prepararla nella versione semplice e gustarla poi, sia con la marmellata che con la crema di nocciole. Però si presta benissimo anche ad essere farcita ed avendo un gusto abbastanza neutro, potrebbe essere perfetta anche con ripieni salati. 


Ingredienti

150 gr di farina 00

150 gr di farina manitoba

1 uovo

80 ml di latte

100 ml di panna fresca

30 gr di zucchero 

3 gr di lievito secco

5 gr di sale fino

Estratto di vaniglia 

Inoltre

Latte per spennelare


Procedimento

Tutti gli ingredienti dovranno necessariamente essere a temperatura ambiente, quindi prima di iniziare pesate il latte e la panna necessari e teneteli fuori dal frigorifero per circa 20 minuti. Inserite nella ciotola della planetaria con il gancio a foglia le farine setacciate con il lievito e lo zucchero, mescolate e poi aggiungete l’uovo leggermente battuto, il latte e la panna. Avviate la macchina a velocità bassa fino a far amalgamare sommariamente gli ingredienti, quindi unite il sale (in questo modo eviterete che venga a contatto con il lievito disattivandolo) mettete il gancio ad uncino e portate l’impasto ad incordatura a velocità media. Quando l’impasto sarà liscio e si staccherà completamente dalla ciotola avvolgendosi intorno al gancio sarà pronto. A questo punto, coprite la ciotola della planetaria con della pellicola e lasciate lievitare al caldo fino al raddoppio, circa un paio di ore. Trascorso questo tempo, trasferite l’impasto sulla spianatoia infarinata e allargatelo delicatamente con le mani dandogli una forma circolare, poi dividete il “cerchio” in cinque spicchi uguali. Con ogni spicchio formate una pallina, chiudendo il triangolo di pasta su sé stesso e arrotolando e roteandolo fino ad ottenere una sfera. Una volta formate tutte le palline, lasciatele riposare sulla tavola, coperte con della plastica per alimenti, per 15 minuti. Nel frattempo, imburrate uno stampo di alluminio con diametro 20cm e alto 7cm, spennellandolo ben bene e rivestendo il fondo con della carta forno.  


Riprendete le palline, stendetene una alla volta con il mattarello realizzando un ovale, lungo circa 30 cm. A questo punto con l’aiuto di un tarocco o di una rotella taglia pizza, incidete - dalla metà dell’ovale – tante striscette lunghe quindi circa 15 cm. Tenete presente che più sottili le farete e più sarà bello l’effetto in cottura. A questo punto, partendo dalla parte superiore dell’ovale di pasta non inciso, ripiegate pochissimo la pasta laterale verso il centro, quel tanto che arrotolando - in direzione della pasta precedentemente tagliata a pettine – sia possibile ottenere un rotolino perfetto con tutte la “frangia” sulla parte esterna. E’ più semplice da fare che da spiegare, comunque qui trovate il video, se volete vedere i passaggi più chiaramente. Disponete i rotolini ottenuti nella teglia, uno accanto all’altro in modo circolare. Coprite con della plastica per alimenti e lasciate lievitare per circa 1 ora o finché non saranno raddoppiati. Spennellate la brioche con un poco di latte e cuocetela nel forno caldo areato a 170°C per circa 20/25 minuti. Appena sfornata spennellate la vostra brioche o con del latte (come ho fatto io) o come Fedora con uno sciroppo fatto con 25 gr di zucchero sciolto in 25 ml di acqua. Lasciate la brioche nello stampo per 10/15 minuti, poi sformate e ponetela a raffreddare completamente su una gratella per dolci. Io l'ho conservata sotto la campana di vetro per dolci ed il giorno dopo era ottima, il giorno successivo ho preferito passarla qualche minuto in forno. Nel caso anche voi voleste scaldarla per farle riprendere fragranza, vi consiglio di incartarla con della carta di alluminio per alimenti, così che il calore del forno non pregiudichi la sua sofficità. Buon appetito! 



Buona vita e

alla prossima ricetta!




23 commenti:

  1. L'ho visto in rete e mi e subito piaciuto il suo aspetto!
    Questo è venuto benissimo chissà quanto e sofficioso 😊😊
    Buon inizio settimana Alice.

    RispondiElimina
  2. Ho visto anch'io questo splendido lievitato qualche settimana fa ed ho pensato fosse un' innovazione pazzesca... poi ho scoperto che era un vero e proprio tormentone (cosa che ovviamente non esclude il fatto che sia innovativo ;-))!!
    Anch'io me ne sono subito innamorata e credo che proverò a provarlo quanto prima.
    Un grande abbraccio e buon inizio di settimana

    RispondiElimina
  3. Ultimamente vedo gomitoli rotolare tra i blog.... Bellissimo il tuo, ci proverò, grazie!!!!

    RispondiElimina
  4. Cara Alice, peccato che io non la possa assaggiare, ma solo sognare.
    Ciao con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. Vedo che sta spopolando in rete, ed in effetti è super scenografico. on ho ancora trovato il tempo per provarlo ma mi sa che tarderò poco a provarlo anche io ;-)

    RispondiElimina
  6. Anch'io sono curiosa di provarlo, deve essere proprio un morbido gomitolo!!!
    Baci

    RispondiElimina
  7. No vabbè.. ma lo hai fatto anche tu!!! che lievitato strepitosamente bello.. t'è venuto benissimo.. Si vede tutta la sua sofficità.. baci e buon lunedì :-*

    RispondiElimina
  8. Come si fa a resistere Alice? Come avrai visto anche io non ho resistito e ho fatto il tuo stesso ragionamento: la prima volta seguendo passo passo la ricetta e le prossime volte oserò qualche farcitura. Magari anche salato ... ottima idea

    RispondiElimina
  9. Bravissimaaaaaa!!! La guardo e la riguardo e penso ma che aspetto a farla anch'io! Il fatto è che la volevo sulla tavola di Pasqua per questo ero in attesa ma sai che c'è? Io non aspetto più e la preparo prima. Ti è venuta benissimo Alice, guarda che sofficità quella fetta! Bella, proprio bella, brava tu e anche Fedora!

    RispondiElimina
  10. Bellis8imo Alice, love this bread looks delicious!

    RispondiElimina
  11. È bellissimo, ne sono stata attratta anch'io a prima vista e dà proprio la sensazione di essere super super soffice. Ho una tentazione di impastare mannaggia... Un bacione e tanti auguri per una Pasqua quanto più possibile serena 😘

    RispondiElimina
  12. Brava Alice sei stata veramente in gamba molto bello!

    RispondiElimina
  13. Io mi sono innamorata di questo sofficissimo pane, di solito non cedo ai tormentoni in questo caso sono felice di averlo provato!!
    Bravissima è davvero molto molto bello!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  14. Questa brioche la sto vedendo ovunque e non ti dico come fremo all'idea di riuscire a mettere le mani in pasta! Purtroppo il periodo non è dei migliori ma prima o poi ce la farò ^_*
    Complimenti per la tua versione e buona giornata Ali <3<3<3<3

    RispondiElimina
  15. Che bel disegno del pane. Grazie soprattutto per il video.

    RispondiElimina
  16. è la brioche del momento, è venuta soffice come una nuvola, si vede ! Buona pasqua cara Alice, un abbraccio !

    RispondiElimina
  17. Ne ho viste tantissime e questa è davvero perfetta e sofficissima, tantissimi complimenti Alice. Un abbraccio

    RispondiElimina
  18. Meraviglioso da vedere e gustare, bravissima. Buona serata.

    RispondiElimina
  19. Anche io l'ho vista in giro e mi sto convincendo di farla. Indipendentemente dalle mode, adoro i lievitati e questo, così soffice e particolare, lo farò quanto prima :) L'idea di una versione salata non mi dispiace, ma sono del partito dolce. Comincerò da lì :) Buondì e buona Pasqua :)

    RispondiElimina
  20. Que bonito y esponjoso :-)))

    RispondiElimina
  21. Ha un aspetto così soffice e vien voglia di addentare un pezzo, bellissimo.

    RispondiElimina