10 maggio 2022

Mini sbriciolate ... gusti misti


La vita non è aspettare che passi la tempesta

ma imparare a ballare sotto la pioggia.

(Mahatma Gandhi)


Ci sono momenti di vita che travolgono senza lasciare spazio ad altro, a volte durano giorni, a volte settimane, a volte mesi. La famiglia è il cuore della vita stessa, è gioia e condivisione nei momenti di festa, ed è supporto fondamentale nei momenti duri, quelli impossibili da affrontare da soli. Ed allora fratelli, sorelle, zie e cugini fermano le loro quotidianità per abbracciare tutti insieme il membro della famiglia bisognoso di aiuto o di supporto. Noi non abbiamo potuto e non possiamo fare nulla per te, ma possiamo farti sentire la nostra vicinanza in ogni momento di questo lungo cammino faticoso. Ora il peggio è passato, certo davanti a te ci sono ancora molti mesi difficili di riabilitazione, ma tu sei speciale e coraggiosissima, ne hai superate tante e supererai alla grande anche questa ulteriore prova che la vita ha posto sul tuo cammino. Hai un marito e un figlio fantastici e poi hai tutti noi che siamo i tuoi supporter più accaniti! Hai visto? Te lo avevo promesso che avrei ripreso a scrivere sul blog, appena il peggio sarebbe passato ed eccomi qui a mantenere il mio impegno, non ho ben capito come possa esserti di compagnia mentre sei bloccata in quel letto d’ospedale…ma ogni tua richiesta è un ordine tesoro! Ti voglio bene e non vedo l’ora di organizzare una mega festa per il tuo rientro a casa, lo so passeranno ancora mesi, ma io comincio a pensare ad un luogo meraviglioso dove andare tutti insieme a brindare alla tua nuova vita e intanto preparo dei dolcetti golosi e facilmente trasportabili che mi auguro ti tirino su il morale!  


Ingredienti

per 12 mini sbriciolate

300 gr di farina di farro

100 gr di zucchero di canna

100 gr di burro

1 uovo bio

1 cucchiaino di estratto di vaniglia

1 bustina di lievito per dolci

un pizzico di sale

Nutella q.b

Confettura ai frutti di bosco q.b

Crema dolce di pistacchio q.b.

Inoltre 

Gocce di cioccolato q.b.

Pistacchi tritati q.b.

Riso q.b.


Procedimento

Per prima cosa mettete il burro a sciogliere e poi lasciatelo raffreddare.  Intanto, in una ciotola unite la farina setacciata con il lievito, lo zucchero e un pizzico di sale. Mescolate e quindi unite il burro sciolto e ormai freddo. Per mescolare inizialmente usate una forchetta, unite l'essenza di vaniglia, l'uovo leggermente battuto, amalgamate bene e passate a lavorare l'impasto con le mani, ottenendo un composto sbricioloso. Con una parte delle briciole coprite il fondo di 12 pirrottini di carta, uno strato bello spesso, pressate leggermente e poi coprite il fondo dei primi 4 con della Nutella, riempite altri 4 con la confettura e gli ultimi 4 con la crema di pistacchio. Ricoprite ogni crostatina con le briciole rimaste formando strati più sottili di quelli della base. Guarnite le sbriciolate alla Nutella con delle gocce di cioccolato e quelle al pistacchio con dei pistacchi tritati. Prendete uno stampo per muffin e posizionate in ogni incavo uno strato di chicchi di riso, poi appoggiateci dento i pirrottini così che il riso assorba l’umidità e la base delle crostatine risulti super croccante. Infornate a 180°C in modalità statico per circa 30 minuti. Sfornate e poneteli a raffreddare su una gratella per dolci. Si conservano perfettamente per tre o quattro giorni sotto la classica campana di vetro. Buon appetito!




Buona vita
e alla prossima ricetta!




5 commenti:

  1. Bellissime e golose queste mini-sbriciolate! Un grande abbraccio a tutta la famiglia, allora. Ben tornata, Alice.

    RispondiElimina
  2. Meravigliose le sbriciolate e tanti auguri a tutti voi!

    RispondiElimina
  3. Per una di queste mini sbriciolate farei pure un salto mortale :)) Un abbraccio forte e bentornata!

    RispondiElimina
  4. Ma che belle queste mini sbriciolate!! Un abbraccio💖

    RispondiElimina
  5. Mi fa immensamente piacere che il peggio sia passato e rileggerti dopo settimane :) E queste mini sbriciolate sono una proposta deliziosa per tornare a scrivere sul blog. C'è solo l'imbarazzo della scelta. Un abbraccio forte

    RispondiElimina