26 novembre 2019

Biscotti alla frolla montata senza uova di Gino Fabbri


Saper sognare
è l’ingrediente più importante

(Gino Fabbri)


Considerato uno dei padri della moderna pasticceria italiana, Gino Fabbri ha vinto la Coupe du Monde de la Patisserie di Lione nel 2015 ed è il presidente dell'Associazione maestri pasticceri italiani. Sguardo mite, sorriso bonario, appassionato cultore delle tradizioni dolciarie nazionali e bolognesi, professionista di lungo corso, assurto ai massimi riconoscimenti internazionali senza mai perdere di vista l’umiltà e la semplicità, suoi tratti distintivi. Gino Fabbri è un connubio perfetto di artigianalità e tradizione, con la missione di divulgare l’eccezionale qualità delle materie prime italiane. Non mi vergogno ad ammettere che fino a non molto tempo fa non conoscevo la sua eccellenza, l'ho scoperto nel 2000 quando il suo dolce vinse il concorso per la Torta del Giubileo, una libidine composta da una mousse al cioccolato fondente e amarena di Vignola su croccanti di pralinato alle mandorle, biscotto morbido inzuppato al Kirsh e glassa all'amarena. Più avanti nel tempo, durante un week end a Bologna sono andata nella sua pasticceria ed ho assaggiato, e sinceramente sono rimasta deliziata. Se volete un consiglio, nel caso vi trovaste da quelle parti, non mancate di fare una visita golosa alla sua pasticceria, considerata ormai un punto di riferimento nazionale per tutti gli amanti dell’arte bianca. Per oggi vi lascio dei semplicissimi, ma deliziosi biscotti preparati con una sua ricetta.



Ingredienti 
per circa 25 biscotti

210 gr di farina di farro 
65 gr di fecola di patate
75 gr di zucchero a velo
1/2 bacca di vaniglia
la scorza di mezzo limone bio grattugiata
75 ml di latte freddo
175 gr di burro morbido
1 gr di sale



Procedimento
In una ciotola montate, con l’ausilio delle fruste elettriche, il burro morbido con lo zucchero, quando avrete ottenuto una massa soffice, aggiungete i semi della bacca di vaniglia, la scorza di limone, la fecola e montate ancora. Quando gli ingredienti saranno ben amalgamati, sciogliete il sale nel latte ed uniteli all’impasto. Seguitate unendo, poco per volta, la farina setacciata con l’accortezza di mantenere bassa la velocità delle fruste. Versate l’impasto ottenuto in un sac a poche, oppure se preferite nella spara biscotti. Io ho utilizzato quest’ultima. Quindi dopo aver scelto il dischetto o il beccuccio che preferite, formate i vostri biscotti. Io avendo usato la sparabiscotti, li ho “sparati” direttamente sulla teglia del forno senza preventivamente ungerla e senza carta da forno, in questo modo infatti i biscotti aderiranno meglio e non si attaccheranno. Una volta formati tutti i biscotti, metteteli 5 minuti in frigorifero prima di infornarli, manterranno meglio la forma.  Cuocete, in forno già caldo, a 170° per circa 12 minuti, facendo attenzione che non si scuriscano troppo. Se volete, prima di infornare, potrete decorare i biscotti con un pezzettino di frutta candita o di frutta secca o anche con una puntina di confettura. Una volta freddi potrete conservarli, nella classica scatola di latta, per 8/10 giorni. 
Buon appetito!





Buona vita 
e alla prossima ricetta!





19 commenti:

  1. Cara Alice, sai per me i biscotti sono tutti buoni, e non faccio troppo domande! MI piacciono e basta.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Una tazza di tè qualche delizioso biscotto , leggendo un libro ricamando o guardando vecchie foto è questo che mi viene in mente guardando le tue foto .
    Complimenti per questi dolci biscotti.

    RispondiElimina
  3. Gino Fabbri ovviamente è un mito qua a Bologna. Oltre ad essere un maestro della pasticceria è anche una persona davvero simpatica, gentile e alla mano.

    RispondiElimina
  4. Ciao Alice, deliziosi questi biscottini e poi le foto sono così belle! Hanno un'atmosfera così .. confortevole .. non mi viene altra parola. Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Mi piacciono molto e mi piace la tua presentazione vintage! mi piace molto.

    RispondiElimina
  6. Confesso che non lo conosco ma riparerò andando subito a leggere qualcosa di questo pasticcere. Intanto mi prenderei un paio dei tuoi biscotti ... buona settimana

    RispondiElimina
  7. Golosissimi i tuoi biscotti e molto invitanti, complimenti!!!

    RispondiElimina
  8. Che bella presentazione per questi deliziosi biscotti!!!
    Baci

    RispondiElimina
  9. che meraviglia questo fiorellini :) un ottimo suggerimento per rispolverare la mia sparabiscotti che ho dimenticato da troppo tempo. un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  10. Bellissime le foto Alice e certamente deliziosi i biscotti! Bravissima!
    Baci,
    Mary

    RispondiElimina
  11. A me tutti i dolci mi piacciono, questi biscotti devono essere buonissimi.
    Buona serata

    RispondiElimina
  12. Ciao Alice, due giorni senza pioggia mi hanno rallegrato un po' ma domani ricomincia, ci vorrebbe qualche biscottino per tirare su il morale! Un abbraccio a presto :)

    RispondiElimina
  13. in questo momento prenderei un bel te' accompagnato da questi deliziosi biscottini insieme a te, bravissima. Baci Sabry

    RispondiElimina
  14. Sono ignorante in materia di pasticceria, quindi ti ringrazio per avermi fatto conoscere questo maestro e questa preziosa ricetta :-)
    Buona settimana Alice e a presto!

    RispondiElimina
  15. Ciao cara Alice I love all yours recipes ! xo

    RispondiElimina
  16. bellissima foto, invoglia all'assaggio :P

    RispondiElimina
  17. segno il tuo consiglio!!! Grazie cara Alice!

    RispondiElimina
  18. Ahimè io e la frolla montata mi sa che abbiamo qualche problema di incompatibilità....ogni volta che la faccio mi viene sempre una ciofeca, non so il perchè. Proverò a segnarmi questa tua ricetta alleggerita....che deliziosi devono essere i tuoi biscottini!
    Ti mando un grande abbraccio e buona giornata <3

    RispondiElimina