26 gennaio 2021

Pumpkin bundt cake


Non è perché le cose sono difficili che non osiamo,

è perché non osiamo che sono difficili

(Seneca)


Gli stampi da Bundt cake o da Kugelhupf hanno la peculiarità di rendere i dolci bellissimi e scenografici, ma tutte quelle scannellature li rendono spesso molto difficili da sformare ed inoltre non tutti gli impasti risultano adatti a queste particolari forme. Ogni dolce, quindi, ha un livello di difficoltà strettamente collegato alla forma dello stampo che decidiamo di usare. Realizzare l’impasto è semplice, ma riuscire a cuocerlo e a sformarlo senza rovinarlo esteticamente non lo è altrettanto. Quindi,  spero vi faccia piacere se vi lascio qualche consiglio. Prima di tutto dovrete avere l’accortezza di imburrare lo stampo in modo molto scrupoloso, per fa ciò la cosa migliore è far ammorbidire il burro fino al punto di poterlo utilizzare tramite un pennello in silicone e quindi stenderlo, meticolosamente, in ogni scannellatura. Una volta che avrete imburrato perfettamente lo stampo ponetelo in frigorifero per cinque minuti, in modo che il burro solidifichi nuovamente. Il passaggio successivo sarà l’infarinatura, preferendo per lo “spolvero” nel caso di una preparazione al cioccolato, l’utilizzo del cacao o del Nesquik. Cospargete la farina nello stampo utilizzando un piccolo setaccio o un colino a maglie fini, in modo da far aderire perfettamente la polvere alle pareti, scuotete lo stampo con piccoli colpetti laterali per ben distribuire la farina all’interno. Infine, capovolgete lo stampo e battendo con il palmo della mano fate cadere l’eccesso di farina. Una volta fatta questa operazione, lo stampo andrà rimesso al freddo fino al momento di inserirci l’impasto. Gli ingredienti, come per tutti i dolci, dovranno essere a temperatura ambiente e non semplicemente tirati fuori dal frigorifero qualche minuto prima di iniziare la preparazione. Infornate, al massimo, entro 15 minuti da quando avrete finito di preparare l’impasto, questo sia perché il lievito comincia ad agire anche a freddo, sia perché l’aria, incorporata montando le uova, si “attenua” con il passare del tempo. Utilizzate sempre il forno in modalità statica, impostandolo alla temperatura indicata dalla ricetta, una volta raggiunta la temperatura, prima di infornare il dolce lasciatelo stabilizzare dieci minuti e posizionate la torta al centro. La temperatura del forno è fondamentale per la cottura di ogni dolce, ma purtroppo può capitare che in alcuni forni possa variare anche di 15° rispetto a quella indicata dal display. Quindi il mio consiglio è quello di testare sempre un nuovo forno con l’aiuto di un termometro specifico per poi potersi regolare al meglio. Una volta che il dolce sarà cotto, estraetelo dal forno e lasciatelo riposare almeno 30 minuti, prima di iniziare le manovre per estrarlo. Iniziate staccandolo leggermente dai bordi dello stampo, premendo lievemente sulla circonferenza esterna con i polpastrelli, poi passate delicatamente la lama liscia di un coltello intorno alla parte superiore della cannula centrale. A questo punto, capovolge lo stampo sopra una gratella per dolci, battete leggermente e vedrete che uscirà con facilità!


Ingredienti

150 gr di zucca pesata pulita

150 gr di farina 00  

50 ml di olio evo o di semi 

40 ml di latte 

100 gr di zucchero di canna fine

2 uova bio

12 gr di lievito vanigliato per dolci 

1 cucchiaino di cannella in polvere

1 cucchiaino di zenzero in polvere

 


Preparazione

Tagliate la zucca a tocchetti, mettetela in un mixer con il latte e l’olio, frullatela fino a ridurla in purea e mettete da parte. Montate le uova con lo zucchero fino ad ottenere una massa gonfia e spumosa, unite la purea di zucca e mescolate, poi unite poco alla volta la farina setacciata con il lievito, ed in ultimo le spezie. Versate il composto nello stampo precedentemente imburrato ed infarinato, e cuocete in forno statico ad una temperatura di 170° per circa 40 minuti, fate sempre la prova stecchino per verificarne la cottura. Sfornate e lasciate riposare la torta nello stampo per almeno 30 minuti prima di sformarla, infine ponetela su una gratella per dolci fino al totale raffreddamento. Servitela spolverizzando la superficie con zucchero a velo. Si conserva per almeno 2 o 3 giorni sofficissima sotto la classica campana di vetro. Buon appetito! 





Buona vita
e alla prossima ricetta!






34 commenti:

  1. Buono. Brava Come sempre buona serata

    RispondiElimina
  2. Quanti bei consigli, Alice! Grazie mille!!
    E' vero: gli stampi per le bundt cake sono davvero belli e...insidiosi :-).
    Rubo virtualmente una fettina di questa meravigliosa torta alla zucca che fa venir voglia di tuffarcisi dentro tanto sembra soffice!
    Un abbraccio e buon inizio di settimana

    RispondiElimina
  3. Cara Alice, certo che un pezzo la mangerei subito.
    Ciao e buona settimana con un forte forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e io te ne offro una fetta con tanto piacere
      buona settimana

      Elimina
  4. Questi suggerimenti sono utilissimi..il passaggio in frigorifero dello stampo è una novità per me che voglio mettere subito in atto ^_^
    Buona settimana Lory <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere poi se con questo passaggio ti trovi meglio
      buona settimana

      Elimina
  5. Grazie per tutti i consigli!!!!! e complimenti per questo dolce.. con la zucca.. che sai che amo anche io!!! :-*** baciotti

    RispondiElimina
  6. Si hai ragione gli stampi di Bund sono bellissimi ma ostici. Non ho mai messo in frigo lo stampo dopo averlo imburrato e infarinato. Proverò questo trucchetto. Grazie

    RispondiElimina
  7. Grazie dei consigli Alice. Lo stampo da Bundt è ancora nella mia lista dei desideri. Non l'ho mai acquistato proprio perchè è bellissimo ma ottenere un dolce perfetto è davvero difficile. Adesso però ... mi stai tentando .. tanti consigli, ricetta sicuramente buonissima.. forse è arrivato il momento di acquistarlo! Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa sempre piacere leggerti, e mi manca il tuo blog ma tu lo sai! Riguardo agli stampi da Bundt forse potresti iniziare con uno piccolo con poche scannellature, ora fortunatamente ce ne sono tanti di varia misure, ma soprattutto di vari prezzi.
      Ti mando un abbraccio stretto

      Elimina
  8. Complimenti per questo dolce 😍😍😍deve essere buonissimo! Grazie per i consigli💖

    RispondiElimina
  9. Grazie dei tanti utilissimi consigli, risultato eccellente. Bravissima

    RispondiElimina
  10. Alice sei stata bravissima, è un dolce perfetto! E grazie per i consigli, un abbraccio :)

    RispondiElimina
  11. Grazie degli ottimi consigli, ricette si ma anche il modo di cuocerle e sformare le cose, la parte di una ricetta

    RispondiElimina
  12. Te quedo con un corte divino :-))))

    RispondiElimina
  13. Amo la forma degli stampi da Bundt, la trovo così elegante e maestosa che trasforma anche la ciambella della nonna in un dolce imponente. Ma hai perfettamente ragione, sono un po' cattivelli se non gestiti a dovere: piccoli particolari che spesso si trascurano ms che invece fanno la differenza. La tua è perfetta 😘

    RispondiElimina
  14. Grazie per i consigli Alice, sono incantata, è davvero un dolce meraviglioso

    RispondiElimina
  15. Qui da te è tutto così elegante e delizioso... complimenti di cuore, proverò sicuramente anche questa delizia.
    Un abbraccio stretto!

    RispondiElimina
  16. Bellissima e certamente deliziosa...ti ringrazio per i consigli, un abbraccio grande

    RispondiElimina
  17. Adoro questi stampi da Bundt!!! ne ho un paio e li uso pochissimo! è ora che li tolga dal cassetto e li usi per questa splendida ricetta! un bacio

    RispondiElimina
  18. Adoro gli stampi per bundt! ne ho un paio ma li ho usati pochissimo! è ora che li spolveri e li usi per questa magica ricetta! ciao!!!

    RispondiElimina
  19. adoro i dolci alla zucca! e anche la forma del bundt. pensa che avevo uno stampo da kugelhopf e ho smesso di usarlo proprio perché spesso sformare il dolce diventava un'impresa... e alla fine la ciambella si rompeva. magari riprovo con i tuoi consigli, se riesco a ritrovarlo! (nel frattempo ne ho comprato uno in silicone, e anche quello non sempre funziona benissimo!) in ogni caso grazie della ricetta e delle dettagliate indicazioni! buona serata :)

    RispondiElimina
  20. Grazie degli utilissimi consigli che visto l'ottimo risultato non mancherò di seguire!!!
    Baci

    RispondiElimina
  21. Proverò pure io questo trucchetto dello stampo, grazie!!!!

    RispondiElimina
  22. Sono rimasta a bocca aperta davanti a questa meraviglia. Hai proprio ragione ci sono stampi bellissimi ma tante volte è difficile estrarre il dolce senza rovinarlo. Grazie per le dritte! Non ci avevo mai pensato a infarinarlo con un colino a maglie fini e soprattutto a riporlo al fresco sino al momento dell'utilizzo. Un bacio

    RispondiElimina
  23. grazie per queste dritte!! davvero ottimo e super goloso :)

    RispondiElimina
  24. La tua torta sembra così leggera e deliziosa. Le torte non glassate sono le mie preferite.

    RispondiElimina
  25. Fantastica, brava Alice, buona serata, Giusy.

    RispondiElimina